menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi Coop, la solidarietà della Battisti e della Innocenzi ai lavoratori di Fiuggi

Nel fine settimana la visita al presidio davanti al punto vendita della città termale

In attesa dell’incontro presso il Ministero del Lavoro di mercoledì prossimo nel fine settimana appena concluso i lavoratori dei punti vendita Coop interessati dalla prossima chiusura (8 in tutto il Lazio per oltre 250 lavoratori) hanno protestato chiedendo maggiori tutele per il mantenimento dei livelli occupazionali.

La visita della Battisti e della Innocenzi a Fiuggi

Il consigliere regionale Sara Battisti, insieme al consigliere comunale di Fiuggi Martina Innocenzi, ha preso parte al presidio dei dipendenti Coop di Fiuggi che rischiano il posto di lavoro. Unicoop Tirreno ha infatti deciso di cedere otto punti vendita del Sud del Lazio e contro questa decisione le sigle sindacali hanno indetto uno sciopero per la giornata odierna, Sabato 22 Settembre, in tutti gli otto punti vendita interessati dalla vertenza.

Abbiamo informato l’assessore regionale

Spiega il consigliere regionale Sara Battisti: "Avevamo già provveduto, insieme ad Eleonora Mattia, Presidente della IX Commissione regionale Lavoro, ad informare l'assessore regionale al lavoro Di Berardino di questa vicenda. L'assessore ha prontamente provveduto a convocare per la prossima settimana le sigle sindacali CGIL, CISL, UIL e COBAS e la Società. Successivamente si terrà un incontro al MISE, e infine sarà predisposta un'audizione nella Commissione alla presenza dei Sindaci dei territori nei quali insiste questa vertenza. Stiamo lavorando per risolvere l'ennesima istanza del nostro territorio che mette a rischio tante famiglie ciociare e del basso Lazio. Ci teniamo alla presenza della Coop nei nostri comuni anche perché rappresenta un imprescindibile presidio di legalità e rispetto dei diritti dei lavoratori e soprattutto nella garanzia del regime di libera concorrenza. Nel malaugurato caso in cui si proseguisse nell'intendimento di vendita, dobbiamo essere certi dei passaggi dei lavoratori alla futura proprietà, con le adeguate garanzie contrattuali. Bisogna dare certezze a queste persone ed alle loro famiglie"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento