rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Attualità

Fiuggi, a giugno la fiera d'arte contemporanea per rilanciare il turismo

Durante i 10 giorni della kermesse ci saranno anche performance e spettacoli vari e dal vivo

Dal 16 al 26 giugno prossimo a Fiuggi la prima edizione della “fiera d'arte contemporanea” ideata dall’artista internazionale Elvino Echeoni e dai fratelli Mauro e Stefano Giorgilli. È questo un modo per rilanciare la città anche dal punto di vista turistico. In questi 10 giorni sul palco si sussegueranno performance di body painter che si alterneranno tra di loro per dipingere dal vivo il corpo di bellissime modelle. Inoltre, ci saranno dibattiti culturali sull'arte alla presenza di rinomati critici, galleristi, espositori ed editori ed ancora spettacoli teatrali, momenti musicali e presentazioni di libri.

Insomma, sarà un’angolo dove la vera cultura avrà quel giusto rilancio che merita tanto da far dire al vice sindaco e delegato alla cultura Marilena Tucciarelli durante la presentazione alla stampa che: “Solamente con la cultura si riesce ad uscire da questo bruttissimo periodo e grazie a gente come i fratelli Giorgilli, Stefano non ha mai smesso di fare l’assessore, che si può rilanciare la nostra città”.

È stato lo stesso Stefano Giorgilli a presentare la città ai 13 artisti presenti che hanno esposto dei loro mini quadri per dare un saggio di quanto sia bella la natura che circonda la città famosa in tutto il mondo per la sua acqua soprattutto in primavera. Stefano ha anche annunciato la nascita di “Universo Arte e non solo”.

Fiuggi fiera arte

Prima di questa iniziativa, della quale sono stati informati sia il comune che la camera di commercio e la regione Lazio, si svolgeranno sempre presso l'hotel universo altre kermesse ed in pratica si creerà un villaggio globale per l'arte contemporanea nel piazzale della ex Stazione Stefer.

Il Direttore artistico Elvino Echeoni a Fiuggi ha avuto una galleria d'arte insieme a Novella Parigini per circa 40 anni e dal 2008 è riuscito a portare in città anche il cantagiro dopo aver ringraziato i fratelli Giorgilli ha parlato della rinascita di Palazzo Fiuggi un luogo di lusso e della nascita di un palazzo dei congressi che sarà aperto a breve con 1.800 posti.  “Unendo le forze degli artisti italiani ne godranno davvero tutti, perché non si pagano iscrizioni per la fiera ed i prezzi bassi di 60 euro a testa per una pensione completa permette la partecipazione veramente  di tutti”.

L’editore torinese specializzato nell’arte Enzo Nasillo, ha tenuto a precisare che è “venuto a toccare con mano il progetto del futuro al fine di portare l’arte tra la gente, anche perché il quadro realizzato dall'artista è un pezzo di vita che si stacca dal suo cuore”.

La città di Fiuggi é nota per le numerose gallerie d’arte degli anni passati dove hanno esposto i maggiori artisti contemporanei del 900 soprattutto nel periodo estivo, oltre all'acqua miracolosa, di cui peraltro faceva uso anche Michelangelo Buonarroti, all'aria buona e per la bellezza delle terme, per il centro storico molto bello. Insomma, le premesse per fare una grande fiera d'arte nazionale ci sono tutte. In sala, durante la presentazione, anche Pino Pelloni intervenuto a portare il saluto ed a congratularsi per l'iniziativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiuggi, a giugno la fiera d'arte contemporanea per rilanciare il turismo

FrosinoneToday è in caricamento