Fiuggi, un immobile confiscato alla malavita diventa sede del centro antiviolenza

La struttura sarà gestita dall'associazione della dottoressa Michela Savi. Ad annunciarlo il sindaco e l'ass. Girolami

"Il 25 novembre del 1981 avvenne il primo incontro internazionale femminista delle donne latinoamericane e caraibiche e da quel momento il 25 novembre è stato riconosciuto come data simbolo. Nel 1999 è stato istituzionalizzato anche dall'Onu con la risoluzione 54/134 del 17 dicembre. Oggi, 25 novembre (ieri ndr), giornata internazionale per l'eliminazione della violenza sulle donne, cogliamo l'occasione per annunciare un'altra importante novità che riguarda Fiuggi e l'intero territorio provinciale".

Dichiarano in una nota il sindaco di Fiuggi Alioska Baccarini e l'assessore con delega ai servizi sociali Simona Girolami che poi proseguono: "Questa amministrazione comunale, seguendo i principi della L.R. 4/2014, sul riordino delle disposizioni dirette a promuovere la cultura del rispetto dei diritti umani fondamentali e rafforzare le reti locali idonee a prevenire e contrastare gli episodi di violenza nei confronti delle donne, ha deliberato la concessione in comodato gratuito di un immobile, già precedentemente confiscato alla malavita, come sede del Centro Antiviolenza “Fammi rinascere”, realtà questa che da diversi anni svolge la propria attività sul territorio grazie al prezioso lavoro della Dottoressa Michaela Sevi e del suo team.

Un sostegno importante, doveroso e concreto affinché ogni giorno,  soprattutto in questo momento così difficile, sia correttamente affrontato e contrastato il fenomeno della violenza sulle donne, una grave piaga della nostra società che purtroppo, nonostante  la forte sensibilizzazione sul problema, continua a contare troppe vittime“.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

  • Colleferro, lutto nella Asl Rm5, muore a soli 50 anni Francesco Gagliarducci

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento