rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Attualità Fiuggi

Fiuggi, ancora ritardi per la consegna del Palacongressi

In consiglio dichiarata l'esigenza di contrarre un mutuo per il completamento. Il Pd incalza la maggioranza

Il Palacongressi di Fiuggi che potrebbe rappresentare il rilancio pieno della cittadina termale, e di tutto il nord della Ciociria, insieme alla nuova gestione delle Terme e dell’impiantistica sportiva ancora non vede la luce. I lavori che avrebbero dovuto esserre completati per inizio 2022 forse lo saranno per la fine dell’anno in corso. Sull’ennesimo rinvio e richesta di altro fondi interviene il Pd che chiede spiegazioni.

La nota del Pd

“Febbraio 2020. Questo era il termine fissato per la conclusione dei lavori di realizzazione del nuovo Palazzo dei Congressi. Era scritto nero su bianco nella Deliberazione di Giunta Comunale n. 75 del 14 Maggio 2019 che, oltre a ricostruire l’iter di esecuzione dei lavori, si spingeva a dichiarare “che l’inadempienza rispetto alla ripresa dei lavori e/o alla loro ultimazione, nei termini soprariportati, legittimerà questo Ente ad agire nei confronti dell’impresa appaltatrice per le penali tutte, maturate e maturande, anche nei confronti dell’impresa cessionaria”.

Cosi sui social Alberto Festa coordinatore del Circolo PD Fiuggi che poi prosegue: “Tutto chiaro? Non proprio considerato che il 17 maggio 2022, senza particolari spiegazioni rispetto al ritardo ed ai fatti accaduti, è stata nuovamente annunciata la ripresa dei lavori con conclusione degli stessi per l’autunno 2022. Ancora nessuna previsione concreta per la gestione della struttura e per la sua promozione come più volte richiesto, ormai da anni, dall’opposizione. Tutto confermato dall’Assessore Fiorini in un intervento in radio nel quale, praticamente, è stato spiegato che Fiuggi avrebbe affrontato la “stagione della riapertura” con la privatizzazione in ritardo, nonostante le opportunità di accelerazione offerte dall’accordo di programma, e con tutte le principali infrastrutture turistiche e sociali ancora chiuse o non realizzate: teatro, biblioteca, palacongressi, pista ciclabile, strutture sportive e così via. Tutto rinviato ad ottobre. Un risultato chiaramente negativo che si aggiunge ai due anni di pandemia nei quali non si è saputo cogliere l'opportunità che, comunque, il turismo di prossimità poteva offrire alla nostra città”.

Un ulteriore mutuo di 900 mila euro

Il problema però non è solo quello dei ritardi accumulati ma anche quello dell’ulteriore cifra che dovrà essere sborsata per il completamento della monumentale opera che si trova all’ingresso della città.

“L’ultimo Consiglio Comunale – continua Alberto Festa - pare però aver aggiunto un ulteriore novità: l’Assessore al Bilancio, tra minacce e sterili recriminazioni che caratterizzano da sempre i suoi rari interventi, ha dichiarato che per il completamento della nuova struttura congressuale il Comune di Fiuggi dovrà  contrarre un ulteriore mutuo di ‪900.000 Euro. Affermazione non smentita e sostanzialmente confermata dalla maggioranza. Forse sarebbe il caso di tralasciare la smania degli annunci e le fakenews per tornare rapidamente alla realtà. Chiediamo con urgenza un cronoprogramma definitivo per i lavori di completamento della struttura congressuale, una proposta chiara per la gestione ed un piano di promozione per offrire almeno la speranza di ossigeno in futuro agli operatori del settore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiuggi, ancora ritardi per la consegna del Palacongressi

FrosinoneToday è in caricamento