Fiuggi, una città tra il futuro tecnologico e lo sporco che invade le strade

Il compito della nuova amministrazione si presenta molto arduo. Molte le cose da sistemare a cominciare dal decoro urbano

Il comune di Fiuggi si appresta a diventare  una città europea e sempre più tecnologica e sabato (alle ore 17 in comune) sarà presentata la nuova App ComunicaCity con la quale l’amministrazione comunale comunicherà in tempo reale con i cittadini e viceversa. Nonostante, però i buoni, propositi come questo dell’App facendo un giro in città si nota che le problematiche da risolvere per la nuova amministrazione guidata dall’Avv. Baccarini sono ancora molte a partire dal decoro urbano. Basta passeggiare per il centro della città a Fiuggi Fonte da piazza Spada fino al bivio  del nuovo Palacongressi,  per la sua ultimazione si è perso un altro anno a causa della burocrazia regionale, per rendersi conto dello stato in cui si trova la città.

Erbacce ovunque

Caditoie otturate, marciapiedi invasi da erbacce e piatti di plastica nascosti sotto le panchine (foto in pagina). Fiuggi ancora non ha capito quanto suggerito dal presidente di Federturismo  Gianfranco Battisti. Il termalismo purtroppo è morto. Fiuggi deve guardare di più al territorio che ha bisogno del distretto turistico del nord della Ciociaria come un nuovo viatico, se sfruttato bene, ma soprattutto se guidato bene, da un vero manager aziendale e non da politici.

Fiuggi sporca come Roma con la Raggi

Fiuggi, da tempo oramai, è una città che sta invecchiando sempre di più e che si crogiola su ricordi del passato. Non c’è un programma di rilancio per i giovani. La città ha bisogno di parlare ai giovani di tutti gli sport. La città ha bisogno di un vero sindaco manager  che sappia guardare lontano e che punti decisamente al turismo. Ci deve credere in primis il sindaco. Il turismo non è solo termalismo, ma è anche il saper valorizzare i centri storici. Forse saranno i problemi dell’ATF che stanno attanagliando la città, oppure quelli che riguardano Lazio Ambiente, società regionale con la quale la città è indebitata fino al collo, ma la città è sporca e non può presentarsi come Roma sotto l’amministrazione della sindaca Raggi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento