Fiuggi, firmato uno storico accordo tra ASL Frosinone e le Terme

La città idroponica si pone come centro nazionale di prevenzione e cura per il rene

Intensa giornata di lavoro per portare le Terme di Fiuggi tra le eccellenze d’Italia e far diventare la Ciociaria un punto di riferimento nazionale, grazie all’accordo firmato questa mattina dal manager ASL nonché commissario straordinario Luigi Macchitella, dal direttore Sanitario ASL di Frosinone Eleuterio D’Ambrosio, dall’amministratore Unico Acqua e Terme Spa Carlo Marai e dal direttore Sanitario Acqua e Terme di Fiuggi Spa Dr. Renato Del Monaco (video intervista in basso) alla presenza del sindaco di Alatri Morini. Le terme di Fiuggi diventano un punto fermo sia nella prevenzione che nella cura del rene in sinergia con l’ospedale di Alatri.

Si è parlato anche di turismo termale

Questa mattina a Fiuggi si è parlato anche di turismo sanitario per gli itinerari turistici termali, grazie al Dott. Fabrizio Niccolai e di un esempio di rete in sanità: Fiuggi e UR.OP con il dott.  Ferdinando De Marco responsabile di UOC –INI Grottaferrata. Invece il dott. Mauro Caponera ha parlato di Modello di Eccellenza sanitario nella Calcolosi Urinaria. A chiudere l’interessante mattinata dell’8 marzo 2018, in tutto il mondo la Giornata Mondiale del Rene, è stato un grande evento di sensibilizzazione sulle patologie renali. Le terme di Fiuggi, come da alcuni anni a questa parte, aderiscono all’evento organizzando la "Giornata Termale del Rene".  

La calcolosi renale

La Fondazione Italiana del Rene, in collaborazione con la Società Italiana di Nefrologia e la Croce Rossa Italiana, organizza questa giornata di informazione centrata sulla conoscenza e sulla prevenzione delle malattie renali per sensibilizzare la popolazione sulla cura delle patologie renali e per diffondere importanti informazioni sulla diagnosi precoce di queste patologie. Tra queste, la calcolosi renale è tra le patologie più diffuse nei paesi occidentali; colpisce prevalentemente il sesso maschile ed è tra i 50 e i 60 anni che si ha la maggior incidenza nella popolazione. Si stima che circa il 10% della popolazione italiana abbia avuto nel corso della propria vita un episodio di calcolosi urinaria.  Anche il riscaldamento globale aumentarà l’incidenza della calcolosi renale, come affermano vari studi scientifici condotti da ricercatori di molte parti del mondo e pubblicati in questi ultimi anni. La calcolosi urinaria è una malattia diffusa non solo nella popolazione adulta, ma anche in quella pediatrica e rappresenta una delle più frequenti urgenze urologiche che a questa età si presentano nei pronto soccorso degli ospedali italiani.

Adeguta informazione la prima regola

Un’adeguata informazione è la prima regola della prevenzione. Da alcuni anni Acqua e Terme Fiuggi, in occasione della Giornata Mondiale del Rene, organizza una serie di iniziative volte alla informazione sulla calcolosi urinaria, su quelle che sono le funzioni dei reni, sugli stili di vita da adottare per prevenire le patologie di questi organi così importanti e vitali per il corpo umano.

Fiuggi un centro non solo italiano ma europeo a tutti i livelli

Contando sulle conosciute e riconosciute proprietà terapeutiche dell’Acqua Fiuggi il Centro ha l'ambizione di divenire nella pratica medica, e nella buona comunicazione ai pazienti, il luogo per eccellenza nella Regione Lazio, in Italia e in Europa, dove curare, prevenire e riabilitare la calcolosi urinaria e le patologie afferenti come per esempio la iperuricemia nel diabete, le cistiti, le prostatiti, l’incontinenza urinaria. Sarebbe un esempio concreto di come l’ambiente termale possa essere funzionale alla ottimizzazione delle risorse e al miglioramento del Sistema Salute del Paese.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La soddisfazione di Sara Battisti

Il neo consigliere regionale Sara Battisti ha partecipato oggi alla "Giornata termale del rene", promossa dalle Terme di Fiuggi. Spiega il neo consigliere regionale Battisti: "Si è trattato di un importante evento di sensibilizzazione sulle patologie renali. E' stata anche l'occasione per presentare il protocollo d'intesa firmato tra Asl Frosinone e Acqua e Terme, che prevede il coinvolgimento della Regione Lazio, dei comuni di Alatri e di Fiuggi e degli albergatori, per portare avanti il progetto "Il territorio termale produce salute" che vede l'obiettivo di realizzare un centro di eccellenza sanitaria per la prevenzione, la cura e la riabilitazione della calcolosi urinaria. Questo si vuol realizzare integrando Fiuggi con i servizi dell'Ospedale di Alatri, unico presidio sanitario del basso Lazio che ha a disposizione un lidrotitore per il cosiddetto "bombardamento" dei calcoli renali. Si tratta di una nuova tecnica che rappresenta la nuova frontiera nella cura dei calcoli renali per la sua mininvasività, quindi minor dolore e più rapido recupero per il paziente. Aver messo in rete l'Unità operativa semplice dell'Ospedale di Alatri con le Terme di Fiuggi, le cui sorgenti sono indicate in tali patologie, è un passo avanti importante. Si tutela la qualità della vita e la salute delle persone del nostro territorio, specializzando sempre di più l'Ospedale di Alatri nella cura della calcolosi ed inoltre ci saranno anche ricadute positive in termini di sviluppo economico e di un aumento dei flussi turistici per la zona"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento