rotate-mobile
Il progetto

16 milioni di euro per realizzare un sogno dei frusinati: il Parco del Fiume Cosa

Le aree interessate dall'idea progettuale sono diverse, come la Cascata dello Schioppo, la Villa Comunale, il Parco della Collina, il Parco Matusa, l’area Sacra Famiglia e tante altre zone della parte bassa della città

Un sogno che potrebbe diventare presto realtà. Dopo la presentazione del progetto di qualche giorno fa, ieri, a Palazzo Munari, si è tornato a parlare del Parco del Fiume Cosa.

Il Comune di Frosinone è una delle 5 Amministrazioni comunali destinatarie delle risorse dell’Obiettivo di Policy n. 5 dedicato allo sviluppo di strategie territoriali dal Programma Regionale cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) 2021-27 con un finanziamento pari a 16.180.000,00 euro. L’obiettivo, dichiara il sindaco Mastrangeli, è quello di regalare alle generazioni future una città migliore. Proprio per questo il Parco del Fiume Cosa, se realizzato, potrebbe cambiare e non poco la qualità della vita di Frosinone. Un progetto pensato per salvaguardare l’ambiente e la salute dei cittadini. Ma “per raggiungere questo obiettivo – afferma lo stesso primo cittadino del capoluogo - il percorso non sarà facile: ci saranno espropri, alcuni interessi saranno toccati. Ma bisognerà farlo per le generazioni future”.

Il progetto

Per il progetto del Parco, l’idea dell’amministrazione è quella di realizzare un percorso ciclo-pedonale che attraverserà il Fiume Cosa, con aree di sosta e aggregazione. La sicurezza urbana sarà garantita da impianti di illuminazione e di sorveglianza che saranno installati lungo il percorso, che sarà provvisto anche di fibra ottica ed una congrua alimentazione elettrica per servire: Impianti di videosorveglianza, pannelli a messaggio variabile, sensori ambientali, postazioni di ricarica, postazioni di bike sharing, panchine “smart” ed aree wifi pubbliche.

Le aree interessate dall'idea progettuale sono diverse, come la Cascata dello Schioppo, Area Fontana Bussi, la Villa Comunale, il Parco della Collina, il Parco Matusa, l’area Sacra Famiglia e tante altre zone della parte bassa della città.

Altri progetti per salvaguardare l’ambiente

Ma Frosinone è al centro anche di altri progetti per salvaguardare l’ambiente. “Abbiamo intercettato questi 16 milioni per un sogno che i cittadini aspettano da molti anni. Ma non è finita qui. Ci sono tanti progetti in corso nella nostra città – afferma Mastrangeli – come la nuova stazione per l'alta velocità, progetti fotovoltaici e comunità energetica nell'area Casaleno, piste ciclabili che vanno a coprire tutta la parte bassa, integrazione delle colonnine di ricarica che dalle attuali 12 passeranno nel giro di un anno a 50, un nuovo parcheggio di interscambio in piazza Salvo D'Acquisto, una metropolitana di superfice che colleghi lo scalo a De Matthaeis, il nuovo ascensore inclinato, l'efficientamento energetico di strutture pubbliche scuole e parchi”. Insomma, tanti progetti per una Frosinone che vuole diventare sempre più green.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

16 milioni di euro per realizzare un sogno dei frusinati: il Parco del Fiume Cosa

FrosinoneToday è in caricamento