menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ambulanti Oggi, chiesto il rinnovo delle concessioni senza aggravi di adempimenti e costi

Alcuni ambulanti provenienti da tutta Italia, intanto, scenderanno in piazza Montecitorio il 9 febbraio per protestare contro una serie di decisioni prese dal Governo

L’Ugl Lazio scende in piazza a sostegno dell’Associazione Nazionale ambulanti. Una manifestazione nazionale per salvare il lavoro ambulante in programma per giovedì 11 febbraio alle ore 9 in piazza Montecitorio. Una protesta contro una serie di decisioni del Governo che ledono i diritti degli ambulanti i quali si schierano contro la lotteria degli scontrini, chiedono la sospensione del DURC, il contributo a fondo perduto, la sospensione del canone unico 2021.

Intanto alcuni ambulanti ciociari hanno esposto le problematiche legata ai rinnovi automatici ai sindaci della zona con una lettera scritta da Antonio Morini, Presidente Nazionale A.I.C.A.P.

"Ambulanti Oggi A.I.C.A.P., per conto degli Operatori Associati presenti nei mercati del Vostro Territorio, in merito alle Concessioni di posteggio per l'esercizio  del commercio su aree pubbliche, sottopone a osservazione quanto segue: con la pubblicazione della Deliberazione della Giunta Regionale del Lazio 22 dicembre 2020, vengono emanate le "linee guida" a cui attenersi per il rinnovo automatico per 12 anni dell'autorizzazione Tipo "A" (sul posteggio).

Assistiamo, anche per suggerimento di associazioni pseudo rappresentanti gli Operatori del commercio ambulante, a provvedimenti emanati da alcuni Comuni che contrastano, nel contenuto, con l'Allegato A alla Deliberazione della Giunta Regionale del Lazio  22 dicembre 2020, n. 1042.

In particolare al punto 1.2 del punto 1: 'è fatto  espressamente divieto ai Comuni di subordinare il rinnovo a condizioni e al possesso di requisiti diversi da quelli indicati nelle citate linee guida...". Requisiti previsti nel successivo punto 2.1 del punto 2: 'Il rinnovo delle concessioni è subordinato al possesso, alla data del 30 dicembre 2020 dei seguenti requisiti: di onorabilità e di iscrizione ai registri camerali quale impresa attiva.

Il DURC (Documento Unico Regolarità Contributiva), può essere richiesto, come specificato nel punto 2.3 del punto 2 il 30 giugno 2021.

Con la presente - conclude la lettera - con il fine di non arrecare  ulteriori disagi alla categoria dei commercianti su aree pubbliche, già provati dalla persistenza della pandemia,invitiamo i comuni al suddetto rinnovo, senza aggravanti di adempimenti e costi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento