Tutti in Provincia dopo il Coronavirus, ecco l'iniziativa nata sui social

I frusinati si danno appuntamento a quando l'incubo sarà finito "dove abbiamo passato gli anni più belli della nostra adolescenza e ci abbracceremo tutti"

Frosinone 1974, foto concessa da Franco Trippodo

Un'emergenza sanitaria che sta costringendo gli italiani a restare chiusi in casa ed a uscire solo in casi di estrema necessità. Il Coronavirus sta cambiando le abitudini di tutti e ovviamente anche dei ciociari. Si cerca di non perdersi d'animo e di pernsare a quando quest'incubo sarà solo un brutto ricordo.

L'appuntamento al dopo Coronavirus

In questa direzione va anche l'iniziativa tutta frusinate denominata "Appuntamento in Provincia dopo il Coronavirus" ideata da Iolanda Rocchi e Gerardo Frantellizzi e che nel giro di un giorno ha raccolto oltre 2700 adesioni, adesioni che continuano ad aumentare. Ci si dà appuntamento quando tutto sarà finito, senza una data precisa ovviamente, ma il posto è già stabilito, ed è un simbolo della città molto caro ai frusinati: il parcheggio a pochi metri dall'Amministrazione provinciale. Un luogo che un tempo è stato il parco giochi, la piazzetta, il punto di ritrovo per i ragazzi che prima delle strisce blu della sosta a pagamento avevano tracciato le linee bianche del campetto da calcio.

"Ci abbracceremo tutti"

"Dopo questo incubo ci daremo un appuntamento dove abbiamo passato gli anni più belli della nostra adolescenza e ci abbracceremo tutti" scrivono gli organizzatori nella speranza che quel giorno sia vicino. "Ce la faremo e sarà una festa per tutti noi" scrive un membro del gruppo virtuale che in queste ore è diventato un album di foto e ricordi dei bei tempi andati. Quando le foto si toccavano con mano, quando non esistevano selfie ed era qualcun altro a dover scattare a distanza, restando fuori dall'inquadratura. Il momento è drammmatico, il numero dei casi di contagiati in Italia e nella nostra provincia continua a crescere, ma in molti riconoscono che forse da tutto questo si potrà cogliere un aspetto positivo che ci ha resi più umani, la riscoperta dei valori e della voglia di stare insieme. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(Frosinone 1974, foto gentilmente concessa da Franco Trippodo)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Omicidio Willy, lo sfogo del gestore di un locale di Colleferro: “non siamo il cancro di questa città”

  • Referendum, passa il taglio dei parlamentari. In Ciociaria il sì arriva al 75%, ma non ha votato più della metà degli elettori

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento