Esposti e diffide, la Asl si affida a un legale: ritiene di essere stata diffamata dai sindacati

La direttrice generale f.f. Magrini ha incaricato un avvocato di valutare potenziali condotte lesive perpetrate dalle sigle sindacali nel corso dell’emergenza Coronavirus

La direttrice generale f.f. della Asl di Frosinone, la dott.ssa Patrizia Magrini

La Asl di Frosinone ha incaricato l’avvocato Ester Molinaro di dare il via a una valutazione di natura penalistica degli esposti e delle diffide pervenute dai sindacati dall’inizio del 2020 ad oggi. Ritiene, infatti, di essere stata frequentemente diffamata nel corso dell’emergenza Coronavirus.  

Nell’apposita delibera sottoscritta dalla direttrice generale facente funzioni, la dott. Patrizia Magrini, per l'appunto, si punta il dito contro “un numero ingente di esposti e una serie di diffide da sigle sindacali, dal contenuto spesso diffamatorio”.  

Ecco perché la manager pro tempore della Asl ha ritenuto “necessario intraprendere i necessari atti di difesa aziendale dinanzi le sedi opportune - si legge ancora - al fine di verificare eventuali condotte lesive, sia ai fini di una rilevanza penale che di un’azione di tutela dell’immagine di questa azienda, che potrebbe trovarsi ad essere parte lesa”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Cassino, bruciano le auto di un imprenditore: l'incendio è doloso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento