Raccolta differenziata, la Asl di Frosinone si astiene ed i vigili le fanno il verbale

"I rifiuti indifferenziati, senza alcuna selezione prevista tra carta, plastica, vetro ed altro, erano accatastati in grandi quantità a cielo aperto"

La raccolta differenziata a Frosinone torna ad essere oggetto di polemiche. Questa volta, a quanto pare, non sono i cittadini a non volerne sapere di dividere opportunatamente la plastica dal vetro e da altri materiali o da accatastare i rifiuti all'aperto, bensì la Asl di Frosinone. Già durante l'ultimo Consiglio comunale l'assessore all'Ambiente Massimiliano Tagliaferri aveva segnalato alcune incombenze da parte dell'Ospedale Fabrizio Spaziani denunciando che: "da 13 anni non paga l'immondizia, non fa la differenziata e ci deve circa 4 milioni e mezzo di euro“. Ora il Comune interviene comunicando la sua azione attraverso una nota stampa. 

Mancato rispetto delle disposizioni

"Gli uomini della Polizia Locale di Frosinone, coordinati dal comandante Donato Mauro e dal capitano Giancarlo Tofani, nell’ambito dei controlli quotidiani effettuati su tutto il territorio, volti all’osservanza delle prescrizioni in materia di conferimento dei rifiuti, si legge - si legge - hanno constatato il mancato rispetto di queste disposizioni impartite dal sindaco, Nicola Ottaviani, in materia di raccolta differenziata, all’interno degli edifici pubblici e, dunque, anche nell’ambito del perimetro della stessa Asl di Frosinone.

Rifiuti accatastati all'aperto

I vigili intervenuti sul posto, a seguito di numerose segnalazioni pervenute presso gli uffici comunali hanno, dunque, provveduto a redigere il relativo verbale di constatazione. I rifiuti indifferenziati, senza la minima selezione prevista tra carta, plastica, vetro ed altro, erano accatastati a cielo aperto in considerevole quantità: sarà cura degli organi preposti verificare che non vi fossero, all’interno dei sacchi, rifiuti di tipo speciale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lotta all'abbandono dell'immondizia

Con l'implementazione del nuovo sistema di igiene urbana voluto dall’amministrazione Ottaviani con l'organizzazione dell'assessorato all'ambiente coordinato da Massimiliano Tagliaferri, e l'avvio del porta a porta su tutta l’estensione del capoluogo, il comando di Polizia locale ha intensificato le verifiche sul territorio a tutela del rispetto dell'ambiente e del decoro urbano, allo scopo di contrastare e prevenire l'abbandono indiscriminato di immondizia, elevando numerose contravvenzioni anche a carico di privati cittadini, spesso provenienti da alcuni comuni del circondario e non residenti a Frosinone, che avevano assunto l'abitudine di gettare i rifiuti dall'abitacolo delle vetture, o semplicemente di accatastarli in luoghi in cui, in passato, risultavano posizionati i vecchi raccoglitori della indifferenziata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento