Martedì, 15 Giugno 2021
Attualità

Vaccinazione anti Covid, ecco chi c’è dietro le quinte del primato regionale della Asl di Frosinone

Il piano della dg D’Alessandro, che ha portato 70 vaccinatori a somministrare per ora quasi 5 mila dosi, è curato dal dott. Fulvio Ferrante a livello di logistica e programmazione e dalla dott.ssa Maria Gabriella Calenda nell’organizzazione delle attività

La manager della Asl Pierpaola D'Alessandro tra vaccinatori e vaccinati

Il primato regionale nelle vaccinazioni anti Covid, celebrato anche da La7 nei giorni scorsi, è ancora della Asl di Frosinone. Alle 18 di ieri giovedì 7 gennaio, in attesa del prossimo aggiornamento, erano quasi 5 mila, per l’esattezza 4.935, le dosi somministrate dai 70 vaccinatori dell’Azienda sanitaria locale.  

Seguono Asl Roma 6 (4.766), tra l’altro guidata dal già dirigente della psichiatria ciociara Narciso Mostarda, e Asl Roma 5 (4.583), che a Colleferro ha il suo punto di smistamento. Città metropolitana di Roma a parte, infine, Viterbo è a quota 2.682, Latina a 2.433 e Rieti a 1.200. In tutto il Lazio, alle 12 di oggi, sono state iniettate 53.606 delle 87.730 dosi di vaccino consegnate per operatori sanitari e personale e ospiti delle Rsa.  

La Asl di Frosinone, come sottolinea la stessa azienda, “si sta distinguendo per eccellenza, professionalità e numero di vaccini inoculati” grazie al piano stilato attentamente dalla manager Pierpaola D’Alessandro. Dietro le quinte del successo a livello regionale, però, spiccano due responsabili a cui la stessa Asl intende rivolgere un plauso. 

Si tratta del dott. Fulvio Ferrante e della dott.ssa Maria Gabriella Calenda. Il primo, direttore del Dipartimento “Diagnostica ed assistenza farmaceutica”, si è occupato di tutti gli aspetti relativi a logistica e programmazione in sinergia con la direttrice sanitaria Simona Carli. La dott.ssa Calenda, responsabile dell’Unità operativa di coordinamento delle attività vaccinali aziendali, si è occupata invece dell’organizzazione della vaccinazione.  

"Una corsa contro il tempo che ha visto, però, la nostra Azienda fin da subito pronta e reattiva – evidenziano dalla Asl di Frosinone - La campagna straordinaria di vaccinazione, che segnerà la nostra epoca, contribuirà ad assicurarci, un nuovo anno certamente migliore di quello che ci stiamo per lasciare alle spalle. La Asl di Frosinone c’è e sta facendo il massimo per stare accanto ai suoi cittadini”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccinazione anti Covid, ecco chi c’è dietro le quinte del primato regionale della Asl di Frosinone

FrosinoneToday è in caricamento