Attualità

Bambini e natura, un binomio da tutelare e valorizzare: ecco il progetto Piano Estate

La mattinata di ieri, 5 luglio, ha visto lo Schioppo ospitare i bambini della Scuola Primaria Cavoni - Istituto Comprensivo IV di Frosinone. Esperienza che poi sarà replicata nei prossimi giorni

Scoperta, gioco, sensibilizzazione e condivisione. Questi i temi principali e soprattutto gli obiettivi del Progetto Piano Estate. Il Progetto "Laboratorio di sostenibilità ambientale, educazione alla legalità con uscite sul territorio" che vede come protagonisti bambini e natura, un binomio da valorizzare e da tutelare. Tutelare così come lo Schioppo, oasi naturale al centro di Frosinone.

La mattinata di ieri, 5 luglio, ha visto proprio lo Schioppo ospitare i bambini della Scuola Primaria Cavoni - Istituto Comprensivo IV di Frosinone. Esperienza che poi sarà replicata da altri bambini della Scuola Primaria Maiuri il 12 luglio.

I piccoli studenti sono stati accolti, nella visita all'oasi naturale, da alcuni rappresentanti del Coordinamento Schioppo Bene Comune, che si sta battendo da molto tempo per la tutela e la valorizzazione dell'oasi naturale al centro di Frosinone.

Il rispetto della natura alla base di questo Progetto

"Vedere i bambini ogni volta con gli occhi sorpresi nell'osservare la cascata e così entusiasti di poter trascorrere del tempo a contatto con la natura, in riva al fiume – ci racconta Elisabetta Veloccia del Coordinamento Schioppo Bene Comune – ripaga tutti i sacrifici e gli sforzi che abbiamo fatto in questi mesi. Dare loro la possibilità di venire allo Schioppo per fare educazione ambientale all’aperto è uno dei motivi che mi spinge a continuare quello che stiamo facendo, per raggiungere tutti gli obiettivi prefissati ed arrivare all’istituzione del monumento naturale. I bambini sono estremamente sensibili alle tematiche che noi introduciamo come la botanica, la storia del luogo, l’inquinamento del fiume. La stessa raccolta dei rifiuti diventa un argomento molto importante durante le attività che facciamo. Ieri una bambina che conosceva già il posto – conclude Elisabetta – si era portata da casa un sacchetto per mettere i resti delle merendine. Questo è un piccolo e importante gesto, che assume ancor più valore se è fatto da un bambino".

Alunni della Scuola Primaria Cavoni - Istituto Comprensivo IV di Frosinone, che sono stati accompagnati dalle maestre Rita Calabrese e Loredana Ceccarelli.

“Nell'ambito delle iniziative previste dal progetto piano estate – raccontano le due docenti -  abbiamo pensato di far scoprire ai bambini un luogo che si sta cercando di valorizzare, la cascata dello Schioppo. È stata un'esperienza bellissima perché molti non lo conoscevano e sono rimasti affascinati dalla bellezza del luogo che grazie all'opera di alcuni volontari e associazioni si sta cercando di valorizzare. I bambini, con queste particolari lezioni, scoprono il contatto con la natura ed imparano ad averne rispetto. L'esperienza è piaciuta moltissimo ai bambini tanto che hanno detto che porteranno in questo luogo anche i genitori e i nonni. Un ringraziamento speciale va ad Antonio Limonciello, che ha illustrato il percorso e ha mostrato anche un’applicazione (PlantNet) per scoprire le varie specie di piante e a Elisabetta Veloccia che ha illustrato la storia dei luoghi dello Schioppo e l’opera di piantumazione fatta dai volontari e associazioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bambini e natura, un binomio da tutelare e valorizzare: ecco il progetto Piano Estate

FrosinoneToday è in caricamento