Si stacca una lastra dalla palazzina Ater di Corso Francia, paura per una ragazzina che stava uscendo di casa

Intervento dei Vigili nel Fuoco ieri a Selva Piana. Zona pericolosa, area interdetta alle persone

Nessuna risposta alle numerose richieste di aiuto da parte dei residenti delle palazzine Ater di corso Francia a Frosinone. Nonostante sia evidente la situazione di pericolo nessuno ha mosso un dito per mettere in sicurezza gli edifici che continuano letteralmente a cadere a pezzi. "Ieri dalla palazzina D2, - racconta Franco Napoli, residente di una delle palazzine in questione -  si é staccata una delle lastre che riveste la struttura, sfiorando una ragazzina che stava uscendo dal portone. Fortunatamente non è rimasta ferita, ma la paura è stata tanta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono stati avvertiti i Vigili del fuoco che prontamente sono interventuti delimitando la zona con l'adeguata recinzione e cartello con dicitura "AREA INTERDETTA ALLE PERSONE, ZONA PERICOLOSA'. Inoltre - aggiunge Napoli - hanno redatto un verbale che é stato consegnato al commissario dell'ATER di Frosinone". La vicenda nei giorni scorsi è stata oggetto di interrogazione a firma del consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Giancarlo Righini, indirizzata al presidente del Consiglio regionale Mauro Buschini, con la qualche chiedeva di conoscere quali provvedimenti si è intenzione di attuale per l'eliminazione e la messa in sucurezza delle palazzine D/2 D/3 D/4. Ed ovviamente anche in questo caso si continua ad attendere una risposta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Coronavirus, l'appello di un fisioterapista positivo: "I miei pazienti facciano attenzione"

  • Omicidio Willy, lo sfogo del gestore di un locale di Colleferro: “non siamo il cancro di questa città”

  • Ceccano, i nomi dei 16 eletti in Consiglio comunale e tutti i numeri delle Elezioni 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento