Donazione organi e tessuti, Magliocchetti spinge per una campagna di sensibilizzazione

Dai dati provenienti dal Sistema Carta Identità Elettronica e registrati nel Sistema Informativo Trapianti, Frosinone risulta tra i capoluoghi con l'"indice di dono" più basso

"È necessario sensibilizzare ulteriormente, i cittadini di Frosinone, anche attraverso incontri e dibattiti informativi organizzati dalla ASL e dalle Associazioni attive sul tema, soprattutto nelle scuole, sull’importanza della donazione di organi". Danilo Magliocchetti, consigliere comunale di Frosinone, interviene in merit al Rapporto, presentato oggi dal Centro Nazionale Trapianti, in collaborazione con l’Istituto superiore di Sanità, dal titolo “Indice del Dono 2019”, ovverosia le dichiarazioni di volontà, da parte dei cittadini, registrate nei Comuni italiani, di organi e tessuti.

I dati raccolti

"Sono stati presi in considerazione i flussi di dati provenienti dal Sistema Carta Identità Elettronica e registrati nel Sistema Informativo Trapianti, tra il 01/01/2019 e il 31/10/2019. Il Rapporto evidenzia come le dichiarazioni di volontà registrate nel sistema informativo trapianti al 30 novembre 2019 in Italia sono 6.788.457 di cui: 5.209.477 consensi (76,74%) 1.578.980 opposizioni (23,26%) Delle oltre 6 milioni di dichiarazioni totali: 5.211.017 sono state registrate al Comune,  185.147 dichiarazioni registrate alla ASL: 1.392.293 dichiarazioni registrate all’aido.

Frosinone al 97° posto

Per quanto riguarda i 109 Comuni capoluogo presi in esame, secondo il rapporto, Frosinone si piazza al 97° posto con un indice di dono del 45.66%. Per stabilire  il valore dei 109 Comuni, è stata fatta una media ponderata di tre valori: - la percentuale di consensi sul totale delle dichiarazioni registrate in ciascun Comune (peso: 50%) - la percentuale di consensi sul totale delle CIE emesse da ciascun Comune (peso: 30%) - la percentuale di dichiarazioni (sia positive che negative) sul totale delle CIE emesse da ciascun Comune (peso 20%).

Per quanto riguarda il Lazio, la situazione evidenziata dal Centro Nazionale Trapianti, è la seguente:

COMUNE     POSIZIONE              INDICE DONO

RI                        12                               57.15%

LT                         63                               51.50%

RM                       64                               51.40%

VT                        94                              46.73%

FR                        97                              46.66%

LAZIO                                                   50.43%

ITALIA                                                   49.55%

Si possono salvare vite umane

Come è agevole constatare, Frosinone oltre ad essere lontano, sia dalla media  italiana, che regionale, dell’indice di dono, è anche l’ultimo Capoluogo del Lazio. Per questo, è necessaria una forte campagna di sensibilizzazione, ovviamente non tanto ai fini della presente classifica, che comunque fornisce un dato oggettivo, ma soprattutto per far capire, in particolare ai più giovani come sia, paradossalmente facile, salvare altre vite umane. La donazione infatti, nelle sue molteplici forme, è espressione di reciprocità e solidarietà. E, pur con il massimo rispetto per le volontà di ognuno, non deve spaventare, ma può restituire la speranza a tante persone in attesa di un trapianto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A tal fine è opportuno ricordare che ogni cittadino maggiorenne può esprimere il proprio consenso o dissenso finalizzato alla donazione di organi e tessuti dopo la morte attraverso una delle seguenti modalità: firmando il modulo presso la propria ASL di riferimento;  presso gli uffici anagrafe dei  Comuni al momento del rilascio o rinnovo della carta d’identità; oppure compilando il tesserino blu del Ministero della Salute o una delle “donor card “distribuite dalle associazioni di settore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paliano, violento frontale tra due auto, un ragazzo perde la vita (foto)

  • Frontale sulla Palianese, la morte del giovane Mattia lascia un vuoto incolmabile

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Alessandro Borghese e "4 Ristoranti" sbarcano a Frosinone

  • Ceccano, i nomi dei 16 eletti in Consiglio comunale e tutti i numeri delle Elezioni 2020

  • Coronavirus, nuovo caso in una scuola ciociara: attivata la didattica a distanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento