menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto disegno Gianluca Campoli

Foto disegno Gianluca Campoli

Arrivano le temute ‘pengecate’ della ‘Uespa’ più famosa di Frosinone: il giornale satirico sarà in distribuzione da sabato 30 gennaio

Torna come ogni anno, in concomitanza con il Carnevale, il giornale satirico diretto da Amedeo Di Sora completamente scritto in dialetto ciociaro

Carnevale è ormai alle porte e ogni frusinate che si rispetti ama questa particolare ricorrenza con le tradizioni nostrane che si porta dietro: la Radeca, i fini fini al pomodoro, il carro trainato da quattro cavalli che trasporta il generale Championnet e, infine, 'La Uespa', giornale satirico fondato dal poeta Giuseppe Alessio Di Sora subito dopo la seconda guerra mondiale e continuato con passione dal 1960 a questa parte dal giornalista Amedeo Di Sora.

Quest’anno, causa pandemia, purtroppo non ci sarà nessuna festa folcloristica, nessun ballo con la Radeca e nessuna bevuta di un buon bicchiere di vino rosso insieme al generale francese “più sbeffeggiato” della Ciociaria. Il Coronavirus ha impedito purtroppo tutto questo e lo stava facendo, come ci dice lo stesso Amedeo Di Sora, anche con ‘La Uespa’.

“Entrando su Facebook a novembre scrissi quello che pensavo in quel momento – ci racconta Di Sora – ovvero di non voler far uscire, per questo Carnevale, ‘La Uespa’. Non mi sembrava di buon gusto pubblicare un giornale satirico in questo difficile momento che stiamo attraversando a causa della pandemia. Dopo pochi minuti dalla pubblicazione del mio post, però, ho ricevuto centinaia di messaggi di incoraggiamento, anche da persone che non conoscevo personalmente. Messaggi che mi hanno commosso e reso orgoglioso di quanto fatto in passato, per questo ho deciso anche quest’anno di pubblicare ‘La Uespa’”.

La Uespa sarà in distribuzione a partire da sabato 30 gennaio

Il giornale satirico sarà in distribuzione a partire da sabato 30 gennaio nelle edicole e negli esercizi commerciali abilitati alla vendita dei giornali. Non sarà distribuito nei soli 19 punti vendita di Frosinone, ma anche a Ceccano, Ferentino, Alatri, Giglio di Veroli, Morolo, Supino, Tecchiena, Patrica, Torrice e Veroli. “La Uespa sarà di 48 pagine, tutte ovviamente scritte in dialetto frusinate – ci rivela Amedeo Di Sora – con diverse rubriche come la ‘Uocca della Uerità’, ‘Il club delle lingue sozze’ e le otto pagine in rosa dedicate alle donne. In apertura, come sempre, spazio alla Tradizionale lettera al sindaco.

Le ‘pengecate’ della Uespa più famosa della Ciociaria sono tra le più attese e allo stesso tempo più temute da parte dei frusinati: “Ogni anno ci sono più persone che si lamentano che non sono citate nel giornale – ci dice ironicamente Amedeo – che quelle che se la prendono per le ‘pengecate’ della Uespa. Ci tengo a sottolineare che in tutti questi anni non ho mai ricevuto nessuna denuncia o querela da parte dei ‘pengecati’. Sono stato invece bacchettato spesso e volentieri da persone che non compaiono nel giornale, proprio per questo sul computer ho già pronto il file con ‘Gli scurdate 2022’ e ‘Le scurdate 2022’ da inserire per il prossimo anno (ride, ndr).

Vorrei ringraziare tutti i collaboratori a  cominciare dalle signore della Uespa Angela Sisti e Zoe Zirizzotti, Adriano Patrizi, Gianluca Campoli in arte Il disegnatore di lune, Andreina, Andrea, Antonio, Daniele, Egidio, Enzo, Gerardo, Gigino, Ivanoe, Luciano, Mauro, lo staff della Tipografia Zirizzotti e il distributore Paolo Ferlazzo. Buona Uespa a tutti e mi raccomando nen ue 'ncazzate la Uespa pengeca ma nen accide”. I mo, iatela a cumprà!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lazio in zona gialla? I numeri dicono di sì, ma...

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento