rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Attualità

Cinghiali a spasso per la città, Ciacciarelli: "Situazione in peggioramento. La Giunta regionale deve intervenire"

Continuano le segnalazioni, questa volta gli animali sono stati avvistati in via Cosenza e in via Marittima. Il consigliere di FI: "La Regione ogni anno rimborsa alla Ciociaria danni per circa un milione di euro"

“Non soltanto la Valle di Comino, i  cinghiali invadono anche il capoluogo ciociaro”, ha esordito così, in una nota, il consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli (FI). “Sono stati segnalati dai cittadini su via Cosenza e Marittima, oltre che sulla fascia che costeggia il fiume Cosa. Migliaia di cinghiali in Ciociaria vagano allo strado brado, spesso sbucano dai cespugli ed attraversano la strada, causando diversi sinistri. L’anno scorso a Cassino c’è stata anche una vittima. In tutta la provincia nel 2018 sono stati oltre 200 gli incidenti stradali causati dai cinghiali denunciati alla Regione per il relativo indennizzo. Come se non bastasse causano ingenti danni anche all’agricoltura ed alle imprese agricole: i cinghiali, infatti, distruggono raccolti e magazzini.

Situazione che va peggiorando

La Regione ogni anno rimborsa alla Ciociaria danni per circa un milione di euro. Nel corso dell’ultimo Consiglio regionale ho presentato un’articolata interrogazione al riguardo, richiedendo alla Giunta ed all’assessore all’agricoltura Onorati un intervento serio, ma soprattutto ho chiesto di conoscere quali siano i provvedimenti che la Regione intende prendere in tal senso. Rinnovo il mio appello, la situazione è sempre più grave e non si può più aspettare. I cinghiali sono un pericolo per l’incolumità dei cittadini e vanno a pesare anche sulle casse regionali dal momento che ogni anno l’Ente è costretto a risarcire danni per milioni di euro. Cosa aspetta la Giunta ad intervenire seriamente?” 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinghiali a spasso per la città, Ciacciarelli: "Situazione in peggioramento. La Giunta regionale deve intervenire"

FrosinoneToday è in caricamento