La città ricorda i tre martiri toscani

Cerimonia di commemorazione questa mattina per ricordare Giorgio Grassi, Pierluigi Banchi e Luciano Lavacchini nel 76° anniversario dell'eccidio

Stamani, nel corso di una solenne cerimonia, sono stati ricordati Giorgio Grassi, Pierluigi Banchi e Luciano Lavacchini, passati alla storia come “i tre martiri toscani”. La commemorazione, punteggiata dalle emozionanti note eseguite dalla banda “Romagnoli”, è avvenuta presso il monumento di viale Mazzini alla presenza, dell’assessore Rossella Testa, del presidente provinciale Anpi, Giovanni Morsillo, degli iscritti all’associazione e di diversi cittadini intervenuti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Democrazia, libertà, pace e tolleranza

"Anche in occasione del 76° anniversario dell’eccidio – ha dichiarato Rossella Testa – l’amministrazione Ottaviani ha voluto tener vivo il ricordo del sacrificio di Giorgio, Pierluigi e Luciano, nel corso di una cerimonia con la consueta e importante partecipazione dell’Anpi provinciale. Valori come la democrazia, la libertà, la pace, la tolleranza sono patrimonio di tutti e costituiscono le fondamenta della convivenza civile: per questo, non devono mai essere messi in discussione ma, anzi, continuare a essere punto di riferimento della nostra società, specie delle generazioni più giovani”. Ha preso poi la parola Giovanni Morsillo che ha sottolineato come il lascito dei tre giovani martiri sia rappresentato proprio dal ripudio di ogni forma di guerra, di violenza e di sopraffazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Omicidio Willy, lo sfogo del gestore di un locale di Colleferro: “non siamo il cancro di questa città”

  • Referendum, passa il taglio dei parlamentari. In Ciociaria il sì arriva al 75%, ma non ha votato più della metà degli elettori

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento