Decreto Natale e Capodanno, anche in Ciociaria feste in lockdown: le regole e le deroghe

Quattordici giorni di restrizioni. Italia rossa nei festivi, arancione nei feriali. Cosa si può e non si può fare anche in provincia di Frosinone dopo il Decreto Legge 18 dicembre lanciato dal premier Conte

Il premier Giuseppe Conte

Rosso nei festivi e prefestivi, arancione nei feriali anche nella sinora gialla provincia di Frosinone. Il periodo natalizio dell'Italia ai tempi della pandemia da Coronavirus, come evidenzia RomaToday.it, sarà all'insegna di questi due colori. Alla fine, dopo una settimana di indiscrezioni, il premier Giuseppe Conte ha annunciato quello che da giorni era stato ampiamente anticipato da tutti i giornali. Giorni di discussione per arrivare a varare una nuova stretta per evitare che i pranzi e le cene delle feste si trasformino nel detonatore della terza ondata a gennaio e febbraio. Spiega il presidente del Consiglio durante una conferenza stampa che c'è una "forte preoccupazione che la curva dei contagi possa subire un'impennata nel periodo natalizio, il Cts, nei giorni scorsi, ha espresso in un verbale forte preoccupazione per assembramenti legati alla diffusa voglia, anche comprensibile, di socialità. Dobbiamo quindi intervenire, e non è una decisione facile ma sofferta, per rafforzare il sistema di misure e cautelarci meglio, anche in vista della ripresa delle attività a gennaio".

Il Decreto legge 18 dicembre: Conte chiude l'Italia per 10 giorni a Natale 2020

Lockdown per le feste di Natale anche in Ciociaria

Dopo settimane di zona gialla, con i contagi che, pur elevati, sono rimasti sotto controllo tanto da scongiurare le pesanti restrizioni previste per le zone arancione e rosse, anche la Ciociaria sarà rossa. Si erano espressi in tal senso l'assessore alla sanità Alessio D'Amato ed il governatore Nicola Zingaretti. Quest'ultimo aveva annunciato un'ordinanza nel caso in cui il governo non si fosse deciso a varare le restrizioni.

Non un dpcm, ma un decreto legge

Le misure sono contenute in un decreto legge di 3 soli articoli che il Consiglio dei Ministri ha approvato dopo una lungo confronto all'interno del governo e con le Regioni. Un provvedimento che non contiene solo restrizioni, ma anche i ristori. Stanziati infatti 645 milioni da destinare a bar e ristoranti costretti a chiudere fino al 7 gennaio.

Zona rossa, ecco quando. Cosa si può e non si può fare

Disposta una zona rossa nazionale dal 24 dicembre al 6 gennaio nei giorni festivi e pre-festivi: il 24, 25, 26, 27, 31 dicembre, 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio. Si esce di casa solo per ragioni di lavoro, necessità e salute. Possiamo ricevere fino a 2 persone non conviventi dalle 5 alle 22. L'idea di consentire lo spostamento di due persone alla volta è stata presa "per consentire quel minimo di socialità che si addice a questo periodo. Fino alle 22 sono possibili le funzioni religiose. Per venire incontro a comuni fino a 5000 abitanti fino a 30 km ma non nei capoluoghi di provincia. Rimangono chiusi bar e ristoranti tranne che per asporto e consegne a domicilio. I negozi saranno aperti fino alle 21​.

Zona arancione, ecco quando. Cosa si può fare e cosa no

L'intero territorio nazionale sarà zona arancione nei giorni feriali, cioè il 28, 29, 30 dicembre e 4 gennaio. In questi giorni rimane valido il coprifuoco dalle 22 alle 4. Vietati gli spostamenti fuori regione e tra comuni, salvo comprovati motivi di lavoro o salute. Chiusi centri commerciali, bar, ristoranti e negozi non di prima necessità. Asporto (fino alle 22) e consegne a domicilio (senza limiti) sono consentiti. 

Conte: "Non entriamo nelle case"

Alla richiesta di chiarimenti sulla possibilità di accogliere due persone in casa per il natale per una visita e sui relativi controlli, il premier Conte spiega: "Un sistema liberaldemocratico non manda la Polizia in casa, a meno che non ci sia una flagranza di reato. Noi non entriamo nelle case degli italiani, è un decreto concepito come forte limite alla circolazione. Si esce con l'autocertificazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Neve in Ciociaria, a Frosinone ed altri comuni chiuse le scuole lunedì 18

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento