Coronavirus, il mondo Scuola soffre ma non si arrende: un alunno ciociaro organizza la prima assemblea d'istituto interamente online

L'Alessandro Volta è la prima scuola in Ciociaria e una delle prime in Italia ad aver organizzato un'assemblea d'istituto interamente online. Idea nata da Simone Vona, alunno della quinta classe del Chimico Biologico Sanitario

Negli ultimi mesi, a causa del Coronavirus, il mondo Scuola sta vivendo situazioni mai viste prima d’ora. Didattica a distanza, lezioni in presenza con il 25, 50, 75% della capienza dell’Istituto, interrogazioni e lezioni su Skype, compiti in classe che diventano compiti davanti ad un computer. Una situazione che sta rendendo strani e difficili quelli che in teoria dovrebbero essere gli anni più spensierati dei nostri figli.

Gli alunni però, anche in questi momenti di pandemia, riescono a sorprendere grazie alla loro creatività e alla loro voglia di non arrendersi nemmeno davanti ad un ostacolo che al momento sembra insormontabile. Nella nostra vita tutti ci ricordiamo dei giorni, specialmente alle scuole superiori, degli scioperi perché non funzionavano i riscaldamenti, delle gite e delle assemblee di Istituto dove ogni studente, rappresentato in genere da un alunno scelto tra tutti, esponeva le problematiche della Scuola.

La prima assemblea di Istituto interamente online

L’Istituto Alessandro Volta ieri, con solamente piccoli problemi di connessione nei primi collegamenti, ha organizzato un’assemblea di Istituto interamente online. La scuola del capoluogo ciociaro è tra le prime in tutta Italia e la prima in Ciociaria ad aver organizzato la propria assemblea, dove hanno partecipato anche preside ed insegnanti oltre agli alunni, interamente online. Merito di Simone Vona, uno dei due rappresentanti dell’Istituto Volta.

“Abbiamo riscontrato alcuni piccoli problemi all'inizio – ci racconta l’alunno della quinta classe del Chimico Biologico Sanitario -  perché abbiamo streemmato in una qualità ottima e purtroppo alcuni telefoni facevano fatica a connettersi, ma siamo riusciti a risolvere e dopo è andato tutto alla perfezione. La differenza tra tutte le altre assemblee è notevole, siamo tra i primi Istituti ad effettuare una vera e proprio assemblea d'istituto dove tutti (alunni docenti e preside) si sono connessi per ascoltare ciò che io e l'altro rappresentante avevamo da dire. Il progetto “Volta” sarà preso in considerazione per effettuare assemblee in tutti gli altri istituti. Mi sono reso disponibile per garantire a tutti gli studenti questo diritto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento