menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le scuole superiori partono, tra suoni di campanelle e sveglie sul cellulare

Oggi sono iniziate le lezioni in gran parte degli istituti superiori. Molti alunni però seguiranno inizialmente da casa

La prima campanella per le scuole superiori della Provincia ciociara è suonata questa mattina, ma alcuni alunni, più che udire il classico suono che segna l’inizio o la fine di una giornata scolastica, è toccato sentire solamente il suono della sveglia del proprio cellulare per posizionarsi davanti ad un PC.

Come detto, solamente pochi alunni hanno ripreso a seguire le lezioni in classe, con alcuni che addirittura seguiranno online fino ad ottobre. Un primo giorno di scuola anomalo e con tanti dubbi su come andrà avanti questo difficile anno scolastico.

Stamattina siamo andati davanti al Liceo Luigi Pietrobono di Alatri, vicino l’ospedale. Il clima che si respirava era surreale, con molti alunni apparsi visibilmente disorientati da tutte queste restrizioni. L’istituto di Alatri, nello specifico, ha provveduto a far entrare in classe gli alunni in orari diversi per evitare assembramenti. Alcune classi inizieranno direttamente domani. Sul sito si legge che le lezioni saranno svolte per l’80% in presenza e per il 20% in didattica digitale integrata, dal lunedì al sabato. Tuttavia, per limitare la numerosità degli alunni presenti a scuola, le classi avranno un orario in presenza per cinque giorni alla settimana.

Le scuole superiori sono iniziate in un modo o nell’altro, mentre quelle primarie e secondarie inizieranno il 24 settembre. E lì, considerata l’età degli studenti, la situazione sarà ancor maggiormente da monitorare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento