Attualità

Dieci progetti per la città: l'acquisto di bus elettrici e relative infrastrutture tecnologiche

Nella individuazione delle caratteristiche delle infrastrutture di trasporto si presterà particolare attenzione all’accessibilità che deve essere garantita “a tutti”

Dieci progetti per cambiare il volto della città. Qualche giorno fa la giunta comunale ha approvato l’elenco degli interventi di prima fase del “Pr Fesr 21-27 - Obiettivo di Policy 5 - Strategia territoriale di Frosinone. Interventi che hanno un valore di quasi 10 milioni di euro. I dieci progetti sono: il parco delle sorgenti, aree archeologiche del ponte del rio, terme romane sul fiume Cosa, greenway, percorsi pedonali naturalistici, parcheggi via Licinio Refice, parcheggi via Maria, Parco Cosa, Acquisto bus elettrici, infrastrutture e servizi digitali. Oggi andremo a scoprire l'acquisto di bus elettrici e relative infrastrutture tecnologiche.

L'intervento

L’intervento intende rafforzare la progettualità in essere “TPL COMUNE DI FROSINONE NUOVI AUTOBUS ELETTRICI E RELATIVE INFRASTRUTTURE” già finanziata con il PNRR M2C2 - Transizione energetica e mobilità sostenibile Investimento 4.4.1 - Rinnovo flotte bus e treni verdi. Si intende ampliare di un numero pari a 4 nuovi Autobus con relative infrastrutture.

L’intervento di implementazione acquisto Autobus con relative infrastrutture è sinergico agli altri previsti per il potenziamento della mobilità a bassa emissione e la riduzione delle emissioni e si colloca nell’Asse Strategico. C. Frosinone: La città di qualità del presente documento e l’asse 2. “sviluppo della mobilità collettiva per migliorare la qualità del servizio ed innalzare la velocità commerciale dei mezzi del trasporto pubblico” del PUMS . Il Piano, coerentemente con le direttive ministeriali, attribuisce importanza prioritaria alla componente pedonale del traffico urbano, assume gli obiettivi di supporto e salvaguardia delle utenze deboli e promuove la mobilità pedonale come alternativa di spostamento in ambito urbano.

Nella individuazione delle caratteristiche delle infrastrutture di trasporto si presterà particolare attenzione all’accessibilità che deve essere garantita “a tutti”, al fine di ridurre non solo le distanze spaziali ma anche, quella sociale anche, ad esempio per le persone con ridotta capacità motoria.
Gli autobus andranno a sostituire i mezzi del Trasporto pubblico locale sommandosi ai già 8 autobus forniti con il PNRR.

Finalità dell’intervento

L’intervento mira al miglioramento dei servizi di TPL e più in generale dei sistemi di mobilità sostenibile, rappresenta la possibilità di offrire una reale alternativa alla comodità connessa all’utilizzo della propria auto o del proprio motociclo. Si intende puntare sulla massimizzazione dell’integrazione delle differenti modalità di trasporto (privato, condiviso e collettivo) in modo da fare percepire ai cittadini l’idea di una continuità tra differenti servizi (a piedi, in bicicletta, sul bus, sui servizi di mobilità condivisa), anche offerti da differenti operatori di trasporto.

Servizi integrati e condivisi rappresentano la possibilità per i cittadini di potere usufruire di mezzi alternativi al mezzo privato in ambito urbano ed extraurbano per gli spostamenti casa lavoro. L’intervento è finalizzato al raggiungimento dei seguenti risultati:

- Migliorato il sistemi di mobilità sostenibile complessivo
- agevolato l’uso di veicoli a zero emissioni
- Ridotte le emissioni e l’inquinamento dell’aria
- Favorita una diversa mobilità nell’ambito del territorio urbano contemplando anche collegamenti
con area produttiva/industriale al fine dell’attuazione dei piani di spostamento Casa/lavoro delle
imprese sul territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieci progetti per la città: l'acquisto di bus elettrici e relative infrastrutture tecnologiche
FrosinoneToday è in caricamento