Piste ciclabili

Dieci progetti per la città: la pista ciclopedonale che fiancheggia il fiume Cosa

Il piano permetterà di migliorare la mobilità sostenibile tra il parco Matusa e il Parco delle Sorgenti, senza interferire con arterie stradali esistenti

Dieci progetti per cambiare il volto della città. Qualche giorno fa la giunta comunale ha approvato l’elenco degli interventi di prima fase del “Pr Fesr 21-27 - Obiettivo di Policy 5 - Strategia territoriale di Frosinone. Interventi che hanno un valore di quasi 10 milioni di euro. I dieci progetti sono: il parco delle sorgenti, aree archeologiche del ponte del rio, terme romane sul fiume Cosa, greenway, percorsi pedonali naturalistici, parcheggi via Licinio Refice, parcheggi via Maria, Parco Cosa, Acquisto bus elettrici, infrastrutture e servizi digitali. Oggi andremo a scoprire il progetto Greenway del Fiume Cosa: Matusa-Parco delle Sorgenti.

L'intervento

L’intervento è sinergico agli altri previsti per il potenziamento della mobilità dolce e la riduzione delle emissioni e si colloca nell’Asse Strategico C. Frosinone: La città da vivere del presente documento e l’asse 2. “sviluppo della mobilità collettiva per migliorare la qualità del servizio ed innalzare la velocità commerciale dei mezzi del trasporto pubblico” del PUMS .

Il Piano, in attuazione delle direttive ministeriali, attribuisce importanza prioritaria alla componente pedonale del traffico urbano, assume gli obiettivi di supporto e salvaguardia delle utenze deboli e promuove la mobilità pedonale come alternativa di spostamento in ambito urbano. Coerentemente al piano, l’intervento è mirato alla realizzazione di una Greenway, pista ciclo-pedonale che permetterà di migliorare la mobilità sostenibile tra il parco Matusa e il Parco delle Sorgenti, attraverso un tracciato che fiancheggia per tutta la lunghezza il Fiume Cosa, senza interferire con arterie stradali esistenti.

Principali attività previste dall’intervento

L’intervento prevede la realizzazione delle seguenti opere, e in particolare:
- posa in opera di pavimentazione a basso impatto ambientale;
- posa in opera di segnaletica orizzontale e verticale;
- posa in opera di illuminazione pubblica e videosorveglianza;
- posa in opera di pensiline con stalli, per la ricarica delle biciclette elettriche;
- posa in opera di arredo urbano e barriere di sicurezza

Finalità dell'intervento - L’intervento proposto è l’asse portante della Strategia Territoriale di Frosinone e si fonda sulla consapevolezza che il fiume Cosa costituisce un corridoio verde che attraversa la Città offrendo una varietà di occasioni di conoscenza e di relazione con il patrimonio naturale ed antropico.

La centralità del fiume Cosa è intesa anche come luogo di raccordo del paesaggio della Città di Frosinone che torna a fruire il fiume rispondendo ai moderni bisogni della cittadinanza. I percorsi ciclopedonali, oltre a dare continuità a quelli già realizzati, in corso di realizzazione e di progettazione, contribuiranno al miglioramento della qualità della vita, allo sviluppo di una mobilità non motorizzata ed attrattori anche per una riscoperta di Frosinone in chiave turistica.

Risultati attesi dalla realizzazione dell’intervento

L’intervento è finalizzato al raggiungimento dei seguenti risultati:
- Migliorato il sistemi di mobilità sostenibile complessivo
- agevolato l’uso di veicoli a zero emissioni
- Ridotte le emissioni e l’inquinamento dell’aria
- Favorita una diversa mobilità tra parco Matusa e la parte nord del territorio comunale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieci progetti per la città: la pista ciclopedonale che fiancheggia il fiume Cosa
FrosinoneToday è in caricamento