Consorzio Frosinone Alta Velocità, Buschini frena l'entusiasmo di Ottaviani che a sua volta replica

"Sulla fermata della Tav a Frosinone, Buschini deve ormai rassegnarsi, poiché ha compreso come una certa politica di retroguardia non possa più bloccare opere colossali".

È botta e risposta tra il consigliere regionale, Mauro Buschini e il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani. Lo scontro si è acceso dopo che il primo cittadino di Frosinone ha espresso la volontà di presentare a breve il progetto di un consorzio a supporto dell'Alta Velocità. Dopo la comunicazione a firma del primo cittadino in cui si annuncia che "entro la metà di maggio, il Comune di Frosinone, quale ente promotore, presenterà il progetto del "consorzio Frosinone Alta Velocità", il soggetto pubblico-economico che, utilizzando la formula associativa, si propone di valorizzare immediatamente le molteplici opportunità scaturenti dalla partenza dei primi treni ad alta velocità, dalla stazione di Frosinone, prevista dal prossimo mese di luglio, come annunciato dall'AD delle Ferrovie, Gianfranco Battisti" è arrivata la replica dall'esponente del Pd che in un certo senso ha voluto smorzare l'entusiamo di Ottaviani.

Mauro Buschini: "No ai nuovi carrozzoni"

“Credo sia meglio far cadere nel vuoto le dichiarazioni del sindaco di Frosinone in merito all’intenzione di voler creare un consorzio a supporto dell’Alta Velocità in Ciociaria. Di nuovi carrozzoni, farraginosi e inconcludenti, il nostro territorio non ne ha assolutamente bisogno. Certo che bisogna coinvolgere tutti gli attori all’interno di un progetto che come Regione Lazio, e grazie alla convenzione con Ferrovie dello Stato, abbiamo sostenuto per rivoluzionare radicalmente la nostra Provincia. Saranno innumerevoli i benefici che avremo con l’entrata nell’Alta velocità. Ma è bene che le Istituzioni facciano per intero la propria parte per agevolare gli sviluppi del progetto e che sia lasciato agli attori economici il compito di iniziative imprenditoriali derivanti e a supporto di questo straordinario investimento”.

Non è tempo di piantare bandierine

“Ottaviani, - aggiunge Buschini - invece andare alla confusionaria ricerca di qualche merito attraverso iniziative che puntano a dividere il territorio anche di fronte a occasioni di rilancio come questa, contribuisca nel lavoro di azzeramento della burocrazia nel Comune capoluogo per accelerare i tempi. Con il presidente Zingaretti, per lungo tempo e sollecitati da cittadini e associazioni di pendolari, abbiamo lavorato con l’amministratore delegato di Ferrovie Battisti affinché la nostra provincia potesse essere protagonista di questo progetto. Ora è tempo di marciare uniti e non di piantare bandierine: il territorio aspettava questa occasione, non perdiamoci dietro la ricerca di inutili carrozzoni".

"28 giugno 2019"

Alle affermazioni ha controreplicato il sindaco del capoluogo ciociaro cheal presidente del Consiglio regionale ha ricordato una data quella del 28 giugno del 2019, ed un luogo, quello della Villa comunale di Frosinone, dove è stato firmato il protoccollo con l'AD di Ferrovie dello Stato. “Siamo tutti contenti di rivedere, finalmente, riaccomodato, il presidente del consiglio regionale Buschini, dopo che nel periodo più critico del coronavirus, la poltrona aveva sofferto (poco) della sua assenza quotidiana, mentre i Comuni e i sindaci del territorio, come si suol dire, non sapevano ‘a chi dare i resti’, lavorando negli uffici dei servizi sociali, fino all’una del mattino – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – Sulla fermata della Tav a Frosinone, Buschini deve ormai rassegnarsi, poiché ha compreso come una certa politica di retroguardia non possa più bloccare opere colossali che, peraltro, hanno una competenza, decisionale e finanziaria, sovraregionale.

25 milioni per la riqualificazione dello scalo

Se, anziché perdere tempo ad inventare polemiche ad arte, con l’indice destro digitasse il sito delle Ferrovie dello Stato, anzi per evitare che possa perdersi, il link della tratta specifica dell’Alta Velocità Roma-Napoli, scoprirebbe che, da oltre un anno, e non dalla scorsa settimana, risulta la dicitura ‘l’integrazione tra nuova linea e linea esistente è realizzata attraverso tre interconnessioni a Frosinone, Cassino e Caserta, lunghe complessivamente 21 km, fondamentali sia per lo sviluppo del traffico locale, che per l’instradamento del traffico verso l’Adriatico sulla direttrice Caserta-Foggia-Bari’. Come, purtroppo, è sfuggita, nella sua rassegna stampa, l’annotazione del protocollo, sempre dello scorso anno, precisamente del 28 giugno 2019, siglato presso la Villa comunale, con cui l’AD di Ferrovie, Gianfranco Battisti e il Comune di Frosinone finanziavano, con 25 milioni di euro, la riqualificazione della stazione del capoluogo, proprio per ospitare al meglio la prevista localizzazione della fermata Tav. Anzi, a riprova dell’approccio e dello stile istituzionale che contraddistingue l’amministrazione comunale di Frosinone, a Buschini è sicuramente sfuggita la dichiarazione del sindaco del capoluogo che, a margine della conferenza stampa della scorsa settimana, ha ringraziato anche il Presidente Zingaretti, per i positivi riferimenti al territorio di Frosinone, comunale e provinciale, malgrado la Tav sia una materia  di competenza finanziaria e decisionale esclusiva delle Ferrovie dello Stato, come dimostra il bilancio di RFI.

Il Consorzio Frosinone Alta Velocità

Infine, un’ultima brutta notizia per Buschini – ha concluso il sindaco, Nicola Ottaviani – il consorzio Frosinone Alta Velocità (che metterà insieme imprese, categorie datoriali e dei lavoratori, associazioni, enti accademici e di alta formazione, universitaria ed artistica, ordini professionali, operatori del sistema bancario e immobiliare ed altri stakeholder che intendano valorizzare immediatamente questa nuova, grande, opportunità della Tav a Frosinone), sarà di carattere associativo e volontario e non distribuirà gettoni di presenza, mentre anche i politici di professione avranno la possibilità di mettere a disposizione, gratuitamente, collaborazioni e proposte, per chi è abituato, come noi, quotidianamente, a trovare soluzioni concrete e a coniugare le migliori energie locali, a prescindere dalle tessere di partito”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Frosinone usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento