Risse e spaccio in pieno giorno, i giardinetti sono "terra di nessuno". Interviste al consigliere Ferrara e ai residenti (video)

Istituzioni assenti su una vicenda che sta assumendo dei connotati sempre più preoccupanti. Mamme e bambini non sono liberi di usufruire dell'area destinata ai giochi. Che fine ha fatto l'ordinanza del sindaco?

Spaccio, risse in pieno giorno, rapine, aggressioni, la zona Scalo di Frosinone è ormai terra di nessuno, o meglio non è terra di chi vi abita. La situazione è ben nota a tutti. Più e più volte sono stati denunciati episodi di criminalità, più e più volte è stato chiesto l'intervento delle Istituzioni, eppure nonostante i continui interventi delle Forze dell'ordine, che è bene precisare, svolgono il loro lavoro nonostante le numerose difficoltà ed è spesso vanificato dalle contraddizioni della legge, nulla è cambiato. Anzi, potremmo dire che la situazione sta continuando a degenerare assumendo dei connotati sempre più preoccupanti.

Rissa in pieno giorno

Ieri pomeriggio eravamo sul posto per intervistare il consigliere Marco Ferrara ed alcuni residenti proprio sul tema quando abbiamo assistito ad una rissa tra ragazzi extracomunitari. Una rissa in pieno giorno, erano circa le 17,  nell'area riservata ai giochi per i più piccoli, e dove appunto si trovavano mamme e bambini costretti poi a scappare impauriti. Il consigliere Ferrara ha subito avvertito le Forze dell'ordine e nel giro di pochi minuti sono giunte due pattuglie della Polizia, ma nel frattempo i giovani coinvolti nella lite sono riusciti a dileguarsi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La rabbia delle mamme 

"È stata solo una delle ennesime risse" i residenti lo hanno ribadito mentre raccontavano le difficoltà con cui sono costretti a fare i conti ogni giorno. Mamme che hanno paura di far giocare i propri bimbi in un'area non sicura, dove sono presenti pezzi di vetro di bottiglie rotte, bustine con droga, fino a trovarsi nel bel mezzo di scontri fisici. Sono stufe di sentirsi prigioniere a casa loro. O ancora, anziani che vorrebbero trascorrere qualche ora seduti su una panchina e che non possono farlo perchè a pochi passi stanno spacciando. Tutto, ripetiamo, sotto gli occhi di tutti. Tutto alla luce del sole, in una zona affollatissima vista la prossimità alla stazione ferroviaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ordinanza del sindaco Ottaviani

Qualche tempo fa il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani aveva emesso un'ordinanza per il divieto di accesso, nelle aree destinate ai bambini, agli adulti che non accompagnassero minori, quindi i giardinetti dello Scalo rientrano perfettamente in quest'ottica, eppure pare  che il provvedimento non sia servito poi a molto. C'è da precisare che ad essere stufi della situazione sono anche quei ragazzi stranieri perfettamente integrati, che non commettono reati, e che per colpa di altri non sono visti di buon occhio. La denuncia arriva anche da loro che ieri si sono avvicinati per sottolineare la loro posizione, per esprimere il loro disappunto in merito a quanto accade. 

Ad essere intervistato non è solo il consigliere comunale Marco Ferrara. Ascolterete gli interventi di Dheni Paris, residente della zona, e di Roberto Spaziani, presidente del Comitato del quartiere Corso Lazio, via le Rase e via Pratillo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento