Martedì, 22 Giugno 2021
Attualità

Incendio fabbrica pellame, arrivati i risultati dell'Arpa: diossine con valori alti, ma nella norma

Dopo quattro giorni sono arrivati finalmente i dati raccolti dall'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente che erano attesi con ansia dalla popolazioni di Frosinone

Sono arrivati dopo quattro giorni dall’incendio nella zona industriale i risultati dell’Arpa. Stando a quanto riferito dall’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente, non dovrebbero esserci particolari problemi ambientali causati dal rogo, con i valori che a quanto pare sarebbero nella norma, con solo il valore delle diossine che ha raggiunto la soglia d’allerta, ma non è stata superata.

Il comunicato dell’Arpa sui dati raccolti

“Per quanto riguarda le diossine non esiste un riferimento normativo in aria ambiente. Concentrazioni di tossicità equivalente (TEQ) in ambiente urbano di diossine e furani sono stimati (dati World Health Organization WHO nel documento Guidelines for Europe 2000) pari a circa 0,1 pg/m3, anche se è elevata la variabilità da zona a zona, mentre concentrazioni in aria di 0,3 pg/m3 o superiore sono indicazioni per fonti di emissione localizzate.

Aziende in ginocchio e danni per milioni di euro

Il valore del primo campione  è inferiore al valore di riferimento individuato dall’OMS per l’ambiente urbano. Tra gli Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA) normalmente rilevabili il benzo(a)pirene, è l’unico composto per il quale il d.lgs. n.155/2010 prevede un valore limite pari a 1 ng/m3 come concentrazione media annua. Il valore del primo campione è inferiore al valore limite annuale previsto dalla normativa”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio fabbrica pellame, arrivati i risultati dell'Arpa: diossine con valori alti, ma nella norma

FrosinoneToday è in caricamento