La polizia in mezzo ai ragazzi contro la violenza di genere

Nelle ore scorse l’incontro all’auditorium dal titolo “Questo non è amore”

Si è svolto questa mattina, presso l’Auditorium “D. Paris”, "Questo non è amore", evento che prende il nome dalla campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere  della Polizia  di Stato. Manifestazione fortemente voluta dal Questore, dr.ssa Rosaria Amato, e che ha visto coinvolti istituzioni   ed enti locali. Presenti il Prefetto dr. Ignazio Portelli, il Sindaco del capoluogo Avv. Nicola Ottaviani, il Dirigente Vicario dell’USR Lazio  7^ Ambito Territoriale di  Frosinone dr. Pierino Malandrucco ed il Presidente di Telefono Rosa Patrizia Palombo.

La campagna di sensibilizzazione

"Questo non è amore" … prosegue la campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere promossa, a livello nazionale, dalla Polizia di Stato per favorire momenti d’incontro e di confronto volti a rompere l’isolamento ed il dolore delle vittime e a promuovere la cultura della non violenza.

Il questore Amato in prima linea

Anche nella provincia di Frosinone, il Questore, dr.ssa Rosaria Amato, in occasione dell’approssimarsi della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che ricorrerà il prossimo 25 novembre, è in prima linea nel sostenere l’iniziativa, coinvolgendo istituzioni ed enti, a sostegno delle vittime e per affermare un’autentica cultura di parità genere, contro stereotipi e pregiudizi. In quest’ottica nasce l’evento di questa mattina presso l’Auditorium “D.Paris”:    3 donne  vittime di violenza hanno condiviso dolore, paura, disagio con una   giovanissima e numerosa platea di studenti frequentanti  gli istituti superiori del capoluogo.

Le testimonianze

La sofferta testimonianza è stata guidata dal Direttore Tecnico Superiore Psicologo dr.ssa Cristina Pagliarosi, con un intervento a  “4 mani”, con il sostituto Commissario Giuseppe Joubert della Squadra Mobile della Questura, per analizzare sia l’aspetto psicologico che l’ ambito giuridico. Un momento di riflessione, emotivamente molto forte, condiviso da tutti i presenti, tra cui il Prefetto dr. Ignazio Portelli, il Sindaco del capoluogo Avv. Nicola Ottaviani, il Dirigente Vicario dell’USR Lazio 7^ Ambito Territoriale di  Frosinone dr. Pierino Malandrucco ed il Presidente di Telefono Rosa Patrizia Palombo.

Moderatore dell’evento la giornalista tv Aurora Folcarelli.

Il messaggio di vicinanza e sostegno alle donne vittime di violenza  è stato veicolato anche   con il linguaggio universale della musica, con la performance  della  Mistura Band, gruppo nato dall’idea del   poliziotto - vocalist Marcello Giona - alle tastiere il poliziotto Graziano Zaccardelli. La realizzazione della manifestazione è stata resa possibile anche grazie alla disponibilità e sensibilità del direttore del Conservatorio “L.Refice”, M° Alberto Giraldi.

L’invito a denunciare sempre

Con l’occasione la Polizia di Stato rinnova l’invito a denunciare sempre: un’equipe di esperti è a tutela della vittima, adottando tutti quei provvedimenti efficaci capaci di interrompere la spirale della violenza. Con questa finalità, a Frosinone, il 24 luglio scorso, è stata inaugurata la Green Room, setting di ascolto, ambiente protetto ed accogliente, dove le vittime ricevono aiuto per uscire da una condizione di disagio, sopraffazione, violenza fisica e psicologica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento