Niente più problemi con la pressione dell'acqua nel centro storico

L'Acea ha installato una grossa valvola idraulica che ottimizza la pressione dell'acqua nelle rete che serve la popolosa zona

Prosegue l’attività di Acea Ato 5 a tutela della risorsa idrica e per la riduzione delle perdite idriche in Ciociaria, con l’applicazione di soluzioni tecnologiche e innovative. Nei giorni scorsi i tecnici della Società hanno proceduto ad installare, nel centro storico di Frosinone, una valvola idraulica di nuova generazione per ottimizzare la gestione della pressione dell’acqua nella rete che serve la popolosa zona.

Si tratta di un’innovazione molto importante, che consentirà di erogare il flusso idrico in continuità permettendo di modulare le pressioni in funzione alle fasce orarie di consumo. La valvola è stata installata all’interno di un pozzetto già esistente sito in piazza Risorgimento e permetterà di evitare che l’acquedotto sia sottoposto ad alte pressioni nelle ore di minor consumo idrico (ad esempio le ore notturne) permettendo, da una parte, la riduzione dell’acqua immessa e dall’altra di evitare inutili sollecitazioni, riducendo così le rotture e le perdite, con il risultato di limitare le sospensioni per le necessarie riparazioni.

L’impianto è in fase di regolazione proprio in questi giorni e si prevede che entro maggio possa entrare in funzione a pieno regime, in vista del prossimo periodo estivo. L’attività, che rientra appunto tra quelle di tutela della risorsa idrica e di
efficientamento della rete, ha previsto un investimento di diverse migliaia di euro, tra acquisto dell’idrovalvola e installazione, ed è ricompresa nel piano che Acea Ato 5 sta portando avanti su tutto il territorio finalizzato a ridurre la percentuale di perdite della rete acquedottistica.

Tale piano prevede, oltre all’istallazione di valvole di controllo e regolazione, la realizzazione di distretti idrici per ottimizzare la distribuzione, una implementazione dei punti in telecontrollo per monitorare in continuo dati operativi quali portata,
pressioni e stato della rete. Per una più efficace vigilanza, tale attività viene condotta in modo da operare un monitoraggio costante, 24h, direttamente dalla Sala Operativa della Società consentendo di intervenire per tempo quando le rilevazioni di portata o pressione appaiono anomale o insufficienti, così da prevenire possibili fuori servizio.

L’amministratore delegato di Acea Ato 5, Roberto Cocozza, ha dichiarato: "Il territorio dell’ATO5 dispone di sorgenti e pozzi di qualità che rappresentano un valore inestimabile per la comunità e che pertanto devono essere salvaguardati. Contenere le dispersioni sulla rete di adduzione e distribuzione è un preciso impegno della Società e di tutto il management ed in questo ambito stiamo dedicando risorse per intensificare le attività propedeutiche a ridurre le perdite idriche. L’intervento nel
Comune di Frosinone è uno tra i tanti che abbiamo avviato già dal 2019 e che abbiamo garantito anche durante il periodo di lockdown proprio per adempiere al massimo al nostro ruolo in vista del periodo estivo che, notoriamente, rappresenta il
momento di maggior impegno per i gestori idrici".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento