rotate-mobile
La polemica

Lavori per la nuova pista ciclabile: code e polemiche

I cittadini si lamentano soprattutto del traffico presente in via Puccini, di fronte alla scuola Pietrobono. Arrivata la risposta del sindaco Mastrangeli

Da qualche giorno sono partiti i cantieri per la realizzazione del nuovo tratto di pista ciclabile che collega la zona di Colle Timio con il Parco Matusa, passando per via Puccini e via Fontana Unica. Proprio i lavori che stanno interessando via Puccini, vicino alla scuola Pietrobono, stanno creando più disagi e lamentele tra i cittadini. Già dalle prime ore mattutine, infatti, ci sono lunghe code di automobili in zona stazione. Questo a causa dei mezzi di cantiere in azione e del restringimento della carreggiata e il conseguente divieto si sosta su entrambi i lati di via Puccini, via Fontana Unica, via Ciamarra e via Mola Vecchia.

Dall'inizio dei lavori sono molte le lamentele dei cittadini, anche per i notevoli ritardi del trasporto pubblico locale, dovuto appunto a queste lunghe code quotidiane. Il Comitato Civico Laboratorio Scalo, punta il dito proprio sulla realizzazione della ciclabile in via Puccini.

"Il Comitato Civico Laboratorio Scalo -si legge nella nota su Facebook - pur essendo favorevole alle piste ciclabili e all’ecosostenibilità della mobilità, facendosi portavoce anche di numerosissime lamentele di abitanti e commercianti, si dichiara molto preoccupato per la realizzazione della pista ciclabile in via Puccini. La situazione già critica soprattutto all'entrata e uscita della scuola Pietrobono per mancanza di spazi per la sosta, oggi è peggiorata enormemente in seguito ai lavori che si stanno realizzando ad occupare parte della carreggiata. Traffico impazzito durante tutto il giorno con interminabili file che bloccano anche le vie confluenti su via Puccini, con un notevole stress per gli automobilisti, gli abitanti e i commercianti, oltre che incidere negativamente sulla qualità dell'aria aumentandone l'inquinamento. Questo è probabilmente solo un "assaggio" di ciò che diventerà permanente con la pista ciclabile. Pertanto il Comitato è assai perplesso su quanto si sta realizzando.

Una pista ciclabile va inserita dentro un più vasto progetto sul quartiere, che preveda spazi per la sosta a servizio delle scuole, delle attività commerciali, e contemporaneamente una alternativa per la mobilità, che non incida negativamente sulla salute psico fisica degli abitanti. Insomma, il Comitato chiede se è stato fatto uno studio di fattibilità o un bilancio costi-benefici, non solo su via Puccini, ma su tutte le piste ciclabili già in essere e quelle ancora da realizzare".

La risposta del Sindaco

Sotto al post del Comitato Civico Laboratorio Scalo, è intervenuto anche il sindaco di Frosinone, Riccardo Mastrangeli: "Come detto telefonicamente al Presidente Teatini - scrive il primo cittadino - sono disponibilissimo ad un confronto - televisivo o con diretta FaceBook o Instagram - per affrontare senza riserve il problema ambientale della Città di Frosinone (in particolare polveri sottili nella parte bassa) che ha ricadute dirette su tumori, broncopneumopatie di bambini ed adulti, etc e su ciò che farà l'Amministrazione Comunale per affrontare queste situazioni con interventi su riscaldamenti e traffico veicolare (metropolitana di superficie, piste ciclabili, etc). Fatemi sapere ed io sono a disposizione completa. Ma che sia un dibattito pubblico e non privato con ognuno. Grazie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori per la nuova pista ciclabile: code e polemiche

FrosinoneToday è in caricamento