rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Attualità

Lazio Pride, CollettivoUgualmente: "Ci preoccupa l'attuale scenario in provincia, ma siamo pronti ad accoglierlo"

"Pensiamo che per una migliore riuscita sarebbe stato necessario un lavoro di sensibilizzazione con scuole, partiti politici, sindacati e altre realtà associative del territorio"

“Accogliamo con sorpresa che la nostra provincia è stata scelta per il lazio pride 2019. Noi del collettivoUgualmente - prima e unica associazione sul territorio della provincia di Frosinone che si occupa in modo specifico tematiche lgbtq+ - lavoriamo ogni giorno per i diritti della comunità lgbt+ e contro ogni forma di discriminazione quindi non potremo che essere presenti in piazza il 22 Giugno. Continuiamo a pensare che per una migliore riuscita sarebbe stato necessario un lavoro di sensibilizzazione con scuole, partiti politici, sindacati e altre realtà associative del territorio, ma visto che la scelta è ricaduta su Frosinone per quest'anno non possiamo che accogliere a braccia aperto questo pride!

L'attuale scenario della nostra provincia - evidenzia Stefano Bonvissuto, presidente dell'associazione -  ci preoccupa non poco: di recente Frosinone è stata tappezzata di manifesti omobofi e razzisti, il sindaco Ottaviani ha ufficializzato il suo ingresso nella Lega e molti si stanno schierando contro la realizzazione di una moschea. Noi continuiamo a credere nel valore della diversità, nell'Europa e nel rispetto del pluralismo e questo Pride sarà l'occasione utile per ribadirlo! Noi del collettivoUgualmente continueremo a portare avanti le nostre attività di cultura sul territorio e proprio in linea con le nostre finalità stiamo organizzando per la giornata contro l'omofobia del 17 maggio una serata di sensibilizzazione presso il Loft di Frosinone e per il mese di Giugno, mese dedicato al PRIDE, un incontro e uno spettacolo teatrale a Sora“.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio Pride, CollettivoUgualmente: "Ci preoccupa l'attuale scenario in provincia, ma siamo pronti ad accoglierlo"

FrosinoneToday è in caricamento