Sanità, sindacati sul piede di guerra. Lanciato l'aut aut a Macchitella

"Se non convocherà CGIL, CISL e UIL per l’istituzione dell’Osservatorio provinciale per il monitoraggio ed il governo delle liste d’attesa, entro fine mese manifesteremo sotto la Direzione Generale della ASL di Frosinone"

CGIL CISL e UIL di Frosinone, da circa un anno, rincorrono un incontro con il Direttore Generale - Commissario Straordinario della ASL/FR, Dott. Luigi Macchitella, al fine di istituire l’Osservatorio provinciale per il monitoraggio ed il governo delle liste d’attesa, anche in ottemperanza al Verbale di Intesa sottoscritto in Regione Lazio l’11 aprile 2017 con il Presidente Zingaretti.

Segnale svanito

"Ad inizio anno, - scrivono i sindacati in una nota congiunta - c’è stato un timido segnale da parte dell’Azienda di voler istaurare delle corrette relazioni sindacali, arrestatesi definitivamente ed immotivatamente il 21 febbraio scorso, con l’impegno di riconvocare un incontro nel giro di una settimana. A tutt’oggi, - dichiarano i Segretari Generali di CGIL CISL e UIL di Frosinone, Briganti, Coppotelli e Tarquini, - non abbiamo ricevuto alcun riscontro circa l’aggiornamento della convocazione per proseguire il confronto, pertanto siamo costretti a mettere in essere tutte le iniziative necessarie, per ridare la giusta dignità ai cittadini della provincia di Frosinone, attraverso la contrattazione territoriale, strumento fondamentale per coloro che rappresentiamo e per migliorare l’offerta sanitaria provinciale, anche in relazione al fabbisogno espresso dagli utenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'aut aut

Abbiamo vissuto epoche dell’uomo solo al comando, che hanno determinato l’erosione delle tutele e dei diritti fondamentali delle Persone, non resteremo inerti di fronte l’assolutismo dispotico, di chi ha già scritto autonomamente il destino di una comunità, progressivamente privata di pezzi fondamentali di strutture sanitarie a  garanzia dei LEA, sempre più affievoliti. Pertanto come già preannunciato nell’ultimo nostro sollecito di incontro del 12.07.2018, siamo a comunicare che se Macchitella non convocherà CGIL – CISL e UIL per l’istituzione dell’Osservatorio provinciale per il monitoraggio ed il governo delle liste d’attesa, entro fine mese manifesteremo sotto la Direzione Generale della ASL di Frosinone, per rivendicare e sostenere le richieste che CGIL CISL e UIL ritengono prioritarie per salvaguardare l’offerta sanitaria in Provincia di Frosinone".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento