menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maturità 2021, niente scritti ma ci saranno novità: tutto quello che c'è da sapere per i quasi 5.000 maturandi ciociari

Gli studenti non dovranno scrivere né il mitico tema né sostenere la seconda prova. Ipotesi tesina multidisciplinare

Un maxi orale (come nella maturità 2020) ma con in più una tesina preparata in precedenza ma discussa al momento. Sembra segnata la strada della maturità 2021, ma non è affatto detto che non ci saranno altre sorprese. Siamo sempre nel campo delle ipotesi - riporta today.it - non dell'ufficialità. Ecco come potrebbe svolgersi a giugno e luglio l'ultimo atto della carriera scolastica di circa mezzo milione di studenti.

Maturità 2021: nessuno scritto, ma non sarà come nel 2020

Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha parlato con la presidente dell’Istituto Invalsi, Anna Maria Ajello, e ha già avuto colloqui con Max Bruschi, il capo Diparti- mento che ha fin qui seguito l’Esame di Stato. Conclusioni? Si va avanti senza scritti, a quanto pare. 

L'ex ministra Lucia Azzolina aveva quasi completato l'ordinanza per la maturità 2021, ma come dice lei stessa oggi in una lunga intervista a Repubblica "l’ho fermata per senso di responsabilità istituzionale. Abbiamo sentito i docenti, gli studenti, le famiglie, i sindacati. Tutti volevano, come l’anno scorso, un esame orale con commissione interna. A cui avevo aggiunto una piccola cosa: che i ragazzi potessero preparare un progetto su come hanno vissuto quest’anno difficile, cos’hanno imparato, cos’ha cambiato nelle loro vite".

Come sarà la maturità 2021

I circa 5.000 studenti ciociari e tutti quelli italiani, non dovranno scrivere né il mitico tema, la prima prova (Italiano) né la seconda (Matematica, Greco, seguendo l’indirizzo dell’istituto). Però il ministro Bianchi preferirebbe inserire qualcosa oltre alla prova orale, e quindi si potrebbe ragionevolmente optare per  la reintroduzione della tesina multidisciplinare, "più strutturata e accurata sia del testo immesso all’ultimo momento l’anno scorso" scrive Repubblica, ma anche diversa dall’ipotesi formulata un mese fa (lavoro scritto guidato solo dalle materie curricolari).

Anche l’Alternanza scuola lavoro - conclude today.it -  potrebbe essere un argomento dell’orale. Non ci sarà quest'anno una ammissione generalizzata, come ci fu un anno fa, quando tutti gli studenti dell'ultimo anno delle scuole superiori furono ammessi all'esame di Stato. Bisognerà avere la media dei voti sufficiente. La percentuale di promossi alla maturità in ogni caso è rimasta sempre altissima negli ultimi anno, a prescindere dall'emergenza Covid: sopra il 99 per cento sia nel 2019 sia nel 2020.  E per quel che riguarda le commissioni e i voti? Si procede con presidente esterno e membri interni. Il voto finale, a meno di improbabioli ulteriori novità, per il 60 per cento dipenderà dai giudizi del triennio e il 40 per cento dall’orale della maturità 2021. Nei prossimi giorni il tutto dovrebbe essere, finalmente, ufficializzato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lazio in zona gialla? I numeri dicono di sì, ma...

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento