Attualità

La storia di Emilia, la bimba nata ai tempi del Coronavirus

Papà e mamma della piccolina ringraziano gli "angeli bianchi" dell'ospedale di Frosinone che hanno permesso che il parto andasse a buon fine

Due occhi che osservano per la prima volta il mondo: ecco la vera speranza in un momento cupo, triste, doloroso, in cui tutta l'Umanità sta combattendo una guerra infima. Invisibile. Mortale. E una nuova vita che nasce è una spinta in più per credere nel domani, in quel futuro che oggi ci appare soltanto buio e spacciato. Il pianto di una bambina meravigliosa, circondata dall'amore della sua famiglia, dall'affetto di una Comunità che ogni giorno conta infetti e, purtroppo, morti. Dolore. Disperazione.

Il Miracolo della vita nei giorni del coronavirus

Il miracolo della vita, al momento, è l'unico antidoto a questo virus che sta cambiando abitudini, consuetudini e la percezione della realtà. Una realtà che non è cambiata per quegli angeli, vestiti di bianco, che, quotidianamente, accudiscono chi è in difficoltà. Come è accaduto nel reparto di maternità dell'ospedale Spaziani di Frosinone dove è nata la bellissima Emilia.

Il ringraziamento agli angeli bianchi

"Nostra figlia è venuta alla luce grazie agli angeli vestiti da infermieri, medici e ostetriche (la dott.ssa Graziella Sordi), che oltre all'altissima professionalità, hanno mostrato un volto umano straordinario. Notte e giorno hanno accudito tutte le persone - che come noi - stavano attraversando una situazione a rischio. Grazie". È il messaggio di Cristofer e Cristina, papà e della mamma della bellissima Emilia originari di Fiuggi nel nord della Ciociaria. Una speranza in più per farci dire: ce la faremo! 

Il messaggio di speranza di Nonna Rosina

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La storia di Emilia, la bimba nata ai tempi del Coronavirus

FrosinoneToday è in caricamento