Numerosi furti al cimitero, la protesta dei parenti dei defunti

Su un noto gruppo Facebook i cittadini segnalano il problema e chiedono maggiori controlli per tutelare le lapidi dei defunti

Nelle ultime ore, usando un noto gruppo Facebook, tanti cittadini frusinati stanno lamentando numerosi furti presso il cimitero della città. Malviventi che rubano sulle lapidi dei defunti svariati oggetti. Da vasi, fino a finire addirittura alle lettere che compongono il nome del defunto sulla lapide.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La richiesta fatta dai parenti dei defunti: "Vogliamo le telecamere nel cimitero"

Negli ultimi giorni è stato rubato un girasole dalla lapide di mio padre, una settimana prima ho trovato il vaso completamente vuoto. Non se ne può più”, il messaggio di una persona esasperata da questi furti. Come detto, tante le lamentele provocate dai recenti furti al cimitero di Colle Cottorino: “A mio marito hanno rubato un cuoricino con la scritta mi manchi papà, un vaso con fiori bellissimi ma finti e una colombina tutta bianca. È uno schifo”. Si legge ancora da un’altra cittadina: “A mia madre hanno staccato la cornice di ottone intorno alla foto, al quarto piano roba che l’attaccano con un silicone apposta x il marmo”. Scorrendo i commenti si legge anche chi chiede l’utilizzo delle telecamere: “Insisto nel dire: telecamere nel cimitero! Non si possono profanare costantemente  delle tombe”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il giudice di Pace di Frosinone annulla le multe emesse durante la quarantena

  • Violento scontro su Via Casilina tra bus e Fiat 500, muore Fabrizio Cibba (foto)

  • Il messaggio che mette paura: “attenzione, c’è una grossa Anaconda nel fiume”

  • Coronavirus, ecco come si è arrivati ai cinque nuovi positivi, dopo il periodo 'Covid free'

  • La palpeggia e, dopo il "no", le spacca il setto nasale e va al bar: arrestato 44enne marocchino

  • Valmontone, la banca gli chiede 14 mila euro, lui si oppone e vince una causa con 18 mila euro di risarcimento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento