Domenica, 13 Giugno 2021
Attualità

Open Day AstraZeneca, nel Capoluogo inoculati 300 vaccini. Ottaviani: "Da medici di frontiera, non camici da tastiera"

Grande successo presso il punto vaccinale Covid gestito dai medici di famiglia alla Villa comunale di Frosinone. Il sindaco elogia il team guidato dalla dottoressa Caterina Pizzutelli

Grande partecipazione, nel rispetto della normativa anti Covid, all’Open Day AstraZeneca svoltosi oggi, domenica 16 maggio 2021, alla Villa comunale di Frosinone. L’iniziativa, organizzata dal Comune capoluogo su indicazione del sindaco Nicola Ottaviani, in collaborazione con la Federazione Italiana Medici di Medicina Generale e la segretaria provinciale Caterina Pizzutelli, rientrava nell’ambito della profilassi straordinaria promossa dalla Regione Lazio.

Trecento le dosi inoculate nel corso della mattinata dai medici di famiglia aderenti: oltre alla dottoressa Pizzutelli, Manuela Carli, Roberta Truglia, Idamaria Marini, Antonio Altobelli, Claudio Santodonato, Franco Rodorigo, Giovanni Di Mauro, Lucia Cesira Clemente, Renato Genovesi, Antonino Ruta, Peter Giansanti, Alessia Di Mario, Giuseppe Nobili e Paolo Sementilli. Sono state somministrate ai propri assistiti, tutti di età compresa tra i 40 e 78 anni. Quanti hanno ricevuto il siero avevano prenotato il proprio turno, in precedenza, direttamente presso uno dei professionisti partecipanti all’open day.

Le inoculazioni alla Villa si sono svolte con grande rapidità, con tempi di attesa pressoché inesistenti; soddisfazione è stata espressa dai cittadini che, anche in questa occasione, hanno sottolineato l’importanza di avere accanto la rassicurante figura del proprio medico di famiglia, professionista sanitario che, più di ogni altro, conosce e ascolta le esigenze dei propri pazienti. 

Ottaviani: "I nostri sono medici di frontiera e non camici da tastiera"

"I medici del nostro territorio - dichiara il sindaco Ottaviani  - si sono rivelati, ancora una volta, medici di frontiera e non camici da tastiera, schierandosi in prima persona a favore dei bisogni materiali della nostra popolazione, soprattutto quella che nutriva maggiori aspettative per l'inoculazione del vaccino. Naturalmente, la collaborazione istituzionale con la Asl è risultata evidentemente proficua, in particolar modo con la dottoressa Pierpaola D'Alessandro che ha potuto constatare personalmente come le infrastrutture del capoluogo si prestino a una importante polifunzionalità".

"Continueremo a replicare questi Open day "pro vax" anche per il futuro, se dovessero continuare ad arrivare i vaccini in dosi sufficienti, sempre grazie all'apporto dei nostri medici. E poi, la mia nota aggiuntiva, particolarmente lieta, per questo fine settimana, è rappresentata dal fatto che, finalmente s è aperta anche la finestra per la mia fascia età di vaccinazione e, quindi, appena lo slot della piattaforma lo permetterà, sarò felicissimo di ricevere quella punturina salutare, il prima possibile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Open Day AstraZeneca, nel Capoluogo inoculati 300 vaccini. Ottaviani: "Da medici di frontiera, non camici da tastiera"

FrosinoneToday è in caricamento