Ospedale Spaziani, l’associazione Forza Frosinone dona un defibrillatore al reparto dei più piccoli

La bella e generosa donazione da parte dell’associazione del capoluogo è presente allo Spaziani da settimana scorsa

“Non dimentichiamo mai che il vero potere è il servizio. Bisogna custodire la gente, aver cura di ogni persona, con amore, specialmente dei bambini, degli anziani, di coloro che sono più fragili e che spesso sono nella periferia del nostro cuore”. Su queste parole pronunciate da Papa Francesco si basa il bellissimo gesto che l’Associazione Forza Frosinone ha voluto fare al reparto pediatrico dello Spaziani. L’associazione, a nome di Claudio Cianfrocca, ha voluto donare un defibrillatore al reparto dei bambini dell’ospedale del capoluogo.

L'Associazione Forza Frosinone prende vita da un gruppo di Amici che hanno in comune l'interesse per le tematiche sociali. Prima di allora, autonomamente, avevano partecipato e creato iniziative a sostegno di famiglie, ambiente e animali, da qui, l’idea di un progetto più ambizioso.  L’Associazione fonda le proprie radici su una condivisione di idee e progetti, da raggiungere autonomamente in modo efficace; lavora su obiettivi prefissati da condividere con cittadini e volontari. Il loro obiettivo è chiaro: quello di donare un sorriso a persone in difficoltà.

“In piena emergenza Covid-19 – ci racconta il fondatore Claudio Cianfrocca- abbiamo deciso di voler dare un nuovo contributo all’ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone. Avevamo collaborato in passato con il reparto di pediatria di Frosinone nel Dicembre 2018, con la giornata di Babbo Natale. In quel giorno portammo a tutti gli ospitati del reparto un regalo consegnato da Babbo Natale in persona e da tutti i suoi elfi.

Visitando il reparto negli ultimi mesi abbiamo notato che era presente un defibrillatore datato e, parlando con degli addetti ai lavori, ci siamo resi disponibili a fornire un apparecchio più aggiornato e funzionale. Ci siamo subito messi all’opera con una raccolta fondi, e in 10 giorni abbiamo raccolto la somma desiderata per l’acquisto. Non serve che vi dica che prima di acquistare il defibrillatore ci siamo informati di tutti i parametri che doveva possedere.

Oggi possiamo dire che se il nostro defibrillatore salverà una vita, sperando che possa non servire mai, abbiamo fatto un piccolo grande gesto. Ci tengo a precisare che il defibrillatore lo abbiamo donato il 20/05/20 e dopo tutte le verifiche e la burocrazia, la scorsa settimana ci hanno comunicato che si trova in funzione. Ringrazio la Veronese Tecnology  per averci supportato in questo progetto e tutti gli associati e non che ne hanno fatto parte.

Ciò che abbiamo fatto solo per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo resta ed è immortale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento