Manifesti omofobi e razzisti, arriva la censura di Ottaviani

La replica del sindaco: "L’amministrazione comunale si è già attivata per eliminare dal paesaggio urbano questa triste testimonianza di inciviltà e ignoranza"

Ad una settimana dalla loro affissione, i manifesti a firma Forza Nuova stanno per essere rimossi. È giunta infatti la comunicazione del sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani che ha condannato il gesto ed ha annunciato la loro eliminazione.

"L’omofobia è sinonimo di crassa ignoranza o - scendendo di livello, utilizzando così un’espressione diretta ai destinatari di quella ignobile propaganda affissa, abusivamente, sui muri del capoluogo - è la prova provata di alcune sacche di stupidità ancora presenti nell’uomo”.  

”I nostri principi e i nostri valori di riferimento, come persone e come amministratori, concepiscono le proprie basi nella coesione sociale, nella democrazia, nella solidarietà e nella libertà, che non è certo la libertà di diffondere messaggi di odio a scapito di altri concittadini. Di concerto con le forze preposte, l’amministrazione comunale si è già attivata per eliminare dal paesaggio urbano questa triste testimonianza di inciviltà e ignoranza. Per il resto, si cercherà di supplire ad alcuni inqualificabili comportamenti, promuovendo la cultura del dialogo e la riflessione sul pluralismo e sulle diversità". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Messa quindi la parola fine alla vicenda sulla quale in molti si erano espressi contrariamente sin dai primi momenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento