menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una giungla a pochi passi dal centro storico, Pizzutelli (Pd) chiede più cura per il Parco delle Colline (foto)

"La chiusura imposta dal lockdown da Covid-19 non giustifica un abbandono così manifesto e deprimente nel quale versano questi due tratti di verde attrezzato (o quasi) della nostra Città"

Una giungla a pochi passi del centro storico di Frosinone. L'erba alta ha avuto il sopravvento in uno dei luoghi più suggestivi del capoluogo ciociaro, il Parco delle Colline, così come in altri posti pubblici della città. Complice l'emergenza Coronavirus molti spazi versano in condizioni di incuria. A sollecitare un intervento da parte del Comune per il ripristino del decoro del verde pubblico, è il consigliere comunale Angelo Pizzutelli che ha condiviso la sua richiesta corredata dalle immagini della vegetazione fin troppo rigogliosa. Così tanto florida da aver inghiottito anche gli elementi di arredo presenti nel parco.

La richiesta di Angelo Pizzutelli

"Sarebbe un parco - commenta - Unitamente ad un antico e storico sentiero sottostante. Siamo ai margini del Centro storico frusinate e precisamente presso il Parco delle Colline ed il collegato Sentiero dei Funari di Viale Roma. Anni fa lo scultore frusinate Gaetano Grandi donò alla Città di Frosinone una targa in legno allocata sul posto con la rievocazione dell'antico percorso dei Funari. La chiusura imposta dal lockdown da Covid-19, non giustifica un abbandono così manifesto e deprimente nel quale versano questi due tratti di verde attrezzato (o quasi) della nostra Città. Auspico a tal proposito, un pronto intervento degli uffici comunali preposti unitamente ad altre aree della Città abbandonate al degrado delle erbacce".

Stesso appello due anni fa, senza lockdown

Non è la prima occasione in cui il capogruppo del Pd sollecita la manutenzione del Parco. Un paio di anni fa, era giugno del 2018, il consigliere di opposizione aveva 'strigliato' il sindaco Ottaviani per aver concentrato le proprie attenzioni sull'allora non ancora inaugurato Parco Matusa.  “Mentre l’amministrazione Ottaviani è impegnata a pontificare il nascituro parco del Matusa, - scriveva Pizzutelli - si distrae palesemente sulla gestione e la cura di quel che resta delle altre aree verdi cittadine abbandonate a se stesse, alle inciviltà di qualche concittadino, ma anche e soprattutto all’assenza di manutenzione ordinaria che va dalla rimozione dei rifiuti abbandonati al taglio delle erbacce sempre più rigogliose e fiorenti visto il periodo estivo. La situazione di degrado in cui versano, per citare degli esempi, il Parco delle colline con Il sentiero dei Funari entrambi in viale Roma (in centro storico dunque….), l’area antistante la villa Comunale, quella ai piedi dell”ascensore inclinato, il Parco di viale Mazzini (proprio di fronte al nascituro Parco del Matusa….) è davvero censurabile ed imbarazzante. In una situazione ambientale di estrema difficoltà accertata che sta vivendo la nostra Città con l’avvio della raccolta differenziata e la sporcizia che regna sovrana nelle strade cittadine, assistere a tale disinteresse da parte degli organi preposti". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento