menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Parco Matusa prende forma, Leone Rampante quasi ultimato ma ancora senza criniera (foto)

Oltre al simbolo del capoluogo ciociaro, saranno installate anche due statue monumentali e una fontana artistica

Sono trascorsi quasi due anni dall’inaugurazione del Parco Matusa. Da allora numerosi sono stati gli eventi che lo hanno visto protagonista, manifestazioni che hanno consentito all’ex stadio del Frosinone Calcio di diventare il vero cuore pulsante del capoluogo ciociaro. Da fine febbraio sono partiti anche i lavori di realizzazione del Leone rampante, simbolo della città, al centro del Parco. Lavori che sono stati poi interrotti causa emergenza Coronavirus e poi ripartiti da qualche mese. Il Leone sta prendendo sempre più forma (come si può notare anche dalle foto), con gli ultimi lavori che riguardano soprattutto il tallone, ma il re degli animali, almeno per il momento, non sarà completo.

A differenza della foto del progetto presente appena fuori il Parco, il Leone sarà privo della criniera per mancanza di fondi. Un vero peccato considerata la bellezza dell’opera e l’importanza simbolica per la città di Frosinone. Per finire completamente il progetto terminate le operazioni sulla figura dell’animale, ci sarà la necessità di trovare nuove risorse, si spera nel giro di breve tempo.

Prevista la realizzazione di una fontana artistica e l'installazione di due statue monumentali

Il Leone rampante non sarà l’ultima opera che nascerà al Matusa. All’ingresso saranno installate due statue monumentali: la Ciociara, in memoria di tutte le vittime della tragedia delle marocchinate e la Regina dei Volsci Camilla, definita da alcuni storici come capostipite delle genti ciociare. Oltre le statue c’è in progetto di installare anche una fontana artistica, per far divertire grandi e piccoli, con giochi di luce ed acqua. Inoltre stanno per partire gare per l’installazione di un altro filare composto da 22 alberi di leccio, rientrante nel progetto “Urban Forestry”, nella zona in cui sorgevano i distinti del Matusa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento