rotate-mobile
I dati

A Frosinone la percentuale maggiore di diplomati senza lavoro

Nel Lazio il capoluogo occupa il terzo posto come percentuale di diplomati tra i 25 e 49 anni. Di questi però solo il 66% lavora

La scuola è uno dei fattori che determinano le maggiori o minori possibilità di occupazione. Per questo garantire un diritto equo all’istruzione di qualità è essenziale: i comuni con bassa scolarità spesso coincidono con quelli a bassa occupazione, specie nel sud. A Frosinone la situazione non è delle migliori. Il capoluogo ciociaro occupa il terzo posto nel Lazio come percentuale di giovani tra i 25 e 49 anni che ha il diploma (58,9%), di questi la percentuale degli occupati è del 66,8%. Entrambe percentuali al di sotto della media nazionale. Divario consistente specialmente nella prima voce dove la media di diplomati tra i 25 e 49 anni in Italia è del 73,6%.

I dati sono stati resi noti da un recente studio fatto da Openpolis. Nel 2022, tra i giovani di 18-24 anni diplomati, quasi 6 su 10 avevano un lavoro (57,7%). In mancanza del diploma o di una qualifica, il tasso di occupazione è invece risultato inferiore di 18,7 punti percentuali (39%).

Il divario è particolarmente ampio per le ragazze: 53,1% il tasso di occupazione tra le giovani diplomate (a fronte del 25,5% tra quelle che hanno abbandonato) e nell’Italia settentrionale: 70,9% contro 48,9%. Tuttavia è nel mezzogiorno che il tasso di occupazione tra i giovani che hanno lasciato gli studi precocemente raggiunge il livello minimo: 27,9%. L’occupazione in questa area del paese è bassa anche tra chi ha almeno il diploma (39,3%); tra chi non ce l’ha è addirittura inferiore di oltre 11 punti.

Una migliore occupabilità di chi ha un livello di istruzione più elevato è un dato piuttosto prevedibile, soprattutto in un mercato del lavoro che richiede un numero di competenze, tecnologiche e non, più alto rispetto al passato.

Tuttavia questa tendenza finisce con l’acuire i divari sociali esistenti, considerato che la probabilità di abbandonare dipende ancora oggi in modo così sistematico dalla condizione di partenza di ragazze e ragazzi.

La situazione a Frosinone

A fronte dei circa duemila comuni italiani in cui il tasso di occupazione e quello di istruzione sono inferiori alla media nazionale, ben 1.648 si trovano nel sud o nelle isole. Frosinone è tra questi. Il capoluogo ciociaro è terzo nel Lazio e ultimo addirittura come percentuale minore di diplomati tra i 25 e 49 anni che lavorano. In questo senso situazione migliore in alcune città ciociare con più abitanti come Anagni (71,5%), Ceccano (69,3%) e Ferentino (68,9%).

Per quanto riguarda la presenza di diplomati tra i 25 e 49 anni, nei grandi Comuni della Ciociaria la situazione peggiore si vede a Veroli (45,7%) e Alatri (48,1%)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Frosinone la percentuale maggiore di diplomati senza lavoro

FrosinoneToday è in caricamento