No alla costruzione della moschea in viale America Latina, parte la petizione

Si chiede che venga impedito il cambio di destinazione d'uso del terreno dove dovrebbe sorgere il luogo di culto e che allo stato attuale risulterebbe residenziale

No alla costruzione della moschea in viale America Latina. Dalle dichiarazioni a mezzo stamoa divulgate nei giorni scorsi si è passati alla raccolta firme per bloccarne la realizzazione. "In meno di due giorni - dichiara Giuseppe Vittigli, coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia - è partita una vera e propria mobilitazione, sui social è stato creato un gruppo (Facebook – No alla moschea Viale America Latina Frosinone) che conta già più di 500 iscritti e da questa mattina è partita la raccolta di firme su tutto il territorio.

Non solo di Fratelli d'Italia

Mi preme sottolineare che le persone interessate a questa “battaglia” appartengono a diverse estrazioni politiche, diverse religioni e diverse nazionalità e sono mosse soltanto dal fatto che il costruire una moschea in pieno centro, vicino ad una scuola e senza parcheggi, sarebbe una vera e propria follia. In nessun caso è emersa alcuna posizione dettata dal razzismo, e nel caso fosse successo avremmo provveduto ad allontanare dal gruppo il soggetto interessato; sottolineo ancora che nessuno contesta la presenza di una luogo di culto per i musulmani a Frosinone (in realtà ne abbiamo uno da diversi anni in via Maria) e che nessuno è intenzionato ad imbarcarsi in una guerra religiosa. La raccolta di firme sarà effettuata con due moduli differenti, uno con i simboli di Fratelli d’Italia e Gioventù Nazionale ed uno senza simboli di partito; in questo modo ogni cittadino potrà scegliere quale modulo firmare senza che tale “battaglia” possa essere intestata a questo o a quel partito; nessuno si sta muovendo per fini elettorali o di mera visibilità pubblica.

No al cambio di destinazione d'uso

La posizione espressa nel modulo è quella di indicare al Consiglio comunale di Frosinone, nella persona di Adriano Piacentini come presidente del Consiglio, ed Nicola Ottaviani in qualità di sindaco, il nostro fermo NO al cambio di destinazione d’uso del terreno. Sarà cura dei promotori della petizione far pervenire le firme nel più breve tempo possibile, visto che tale delibera dovrebbe essere presentata in Consiglio entro la fine del mese di maggio 2019".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento