Sale l’attesa per l’arrivo del primo Frecciarossa a Frosinone

Domenica 14 giugno alle 17 e 41 la prima fermata della Tav nel capoluogo. Intanto, arriva l’adesione al consorzio anche del comune di Anagni

Binario 1, domenica 14 giugno, ore 17.41, stazione di Frosinone: queste le coordinate attraverso le quali avverrà l’inaugurazione ufficiale della fermata Tav nel capoluogo ciociaro. “Per la città di Frosinone è come se venisse inaugurato un nuovo casello autostradale – ha dichiarato il sindaco, Nicola Ottaviani, commentando l’arrivo del primo Frecciarossa presso lo scalo frusinate - Dobbiamo rimanere tutti con i piedi per terra, concreti e concentrati sulle nuove opportunità nel periodo immediato, a prescindere da quelle che potrebbero essere, in futuro, le realizzazioni di ulteriori stazioni ex novo, all'interno della provincia di Frosinone, nei prossimi anni.

Noi del capoluogo e dintorni siamo abituati a valorizzare le risorse concrete che abbiamo a nostra disposizione e, tra queste, oggi spicca la fermata dei treni ad alta velocità all’interno della nostra stazione di piazzale Kambo. Per questa enorme novità ed opportunità non possiamo che ringraziare Gianfranco Battisti e l’azienda Ferrovie dello Stato, poiché il ragionamento e la logica adottati sono quelli di assecondare una domanda di mercato, probabilmente ancora solo potenziale, ma su cui si può lavorare alacremente e convintamente.

Tutto quello che riguarderà, per il futuro, ulteriori progetti da parte di FS sulla nostra provincia, in ordine a studi di fattibilità o investimenti per l’individuazione di altre infrastrutture ferroviarie, riguarderà esclusivamente le competenze e le attribuzioni del gruppo FS poiché, come avviene per tutte le aziende, che hanno l’obbligo di far quadrare i conti, le scelte saranno modulate sulla domanda di carattere civile e commerciale”.

 Continuano ad arrivare, intanto, su consorziofrosinonealtavelocita@comune.frosinone.it, richieste di adesione al Consorzio Frosinone Alta Velocità, che si prefigge di mettere insieme imprese, categorie datoriali e dei lavoratori, associazioni, enti accademici e di alta formazione, universitaria ed artistica, ordini professionali, operatori del sistema bancario e immobiliare ed altri stakeholder, per attuare quegli investimenti di marketing e creare una piattaforma pubblicitaria ben strutturata direttamente sulla capitale, a seguito della prima fermata in città dei treni superveloci.

Oltre tre milioni di persone residenti a Roma, del resto, potranno trovare da noi, a poco più di mezz’ora di viaggio, prezzi e costi più alla portata delle famiglie, oltre a una qualità della vita sicuramente superiore a quella della metropoli, più a misura e dimensione d’uomo. Si pensi all’opportunità di frequentare istituti di alta formazione artistica o musicale, di riconosciuta fama nazionale e internazionale, come il Conservatorio Refice o l’Accademia di Belle Arti, unitamente alla sede distaccata dell'Università del Lazio meridionale, che saranno tra i partner di riferimento all'interno della startup.  O agli immobili ancora invenduti presenti nelle città che, a parità di superficie, costano un terzo o la metà rispetto non a quelli della centrale via del Corso di Roma, bensì a quelli del Tiburtino o del Prenestino. Con i treni veloci, si andrà ad intercettare quell’utenza che, in poco più di mezz'ora, avrà la possibilità di vivere nella provincia di Frosinone e lavorare a Roma.

L’adesione al consorzio anche di Anagni

Da Anagni è arrivata, in queste ore, ora la manifestazione d'interesse al Comune di Frosinone per far parte del comitato promotore del Consorzio.

Il sindaco Daniele Natalia dichiara: "L'alta velocità in Provincia di Frosinone e gli investimenti che essa convoglierà sull'intera area sono occasioni da sfruttare, sono il nostro treno per promuovere un modello di sviluppo che abbia mercato nella Capitale e che sia legato ai grandi progetti infrastrutturali. È per questo che ho voluto subito rispondere positivamente all'invito rivolto dal collega sindaco Ottaviani d'entrare nel comitato promotore del Consorzio Frosinone Alta Velocità".

Impegnato fin dalla fase critica dell'emergenza coronavirus nel dibattito sull'importanza di ripensare lo sviluppo economico e sociale della Ciociaria, Daniele Natalia ricorda che: "Quella di Anagni, dopo Frosinone quale promotore, è stata la prima amministrazione comunale ad interessarsi alla costituzione del Consorzio ed a condividerne obiettivi e finalità. Siamo infatti convinti che la proposta del Comune di Frosinone sia funzionale ad un ampio programma di sviluppo economico, sociale e culturale anche per l'area nord della provincia e che sia espressione della volontà, da noi sempre sostenuta, di fare rete nel nome della crescita sistemica e strutturale del territorio".

Il Consorzio è a tutti gli effetti una start-up di carattere associativo in grado di riunire Enti pubblici, imprese, associazioni di categoria datoriali e dei lavoratori, associazioni, enti accademici e di alta formazione, ordini professionali ed altri portatori d'interesse. Tutti uniti per sfruttare la grande occasione offerta dal piano di sviluppo e di investimenti del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane.

Il sindaco di Anagni Daniele Natalia specifica: "Dei 13 miliardi d'investimenti previsti una parte verrà destinata al rifacimento della stazione ferroviaria di Anagni per la quale da tempo nelle sedi opportune ci stiamo battendo. Le rivalità campanilistiche non mi interessano, questa falsa contrapposizione tra nord e sud della Provincia non ci ha mai permesso di avere una visione unitaria dello sviluppo del territorio. Penso invece che sia arrivato il momento di raccogliere la sfida della crescita territoriale; la Ciociaria ha tanto da offrire ed Anagni deve rappresentare in questo progetto un fulcro, un punto di riferimento sia per l'eredità storica ed il patrimonio artistico che essa custodisce, sia per il suo ruolo di polo industriale-produttivo di importanza strategica nazionale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Coronavirus, l'appello di un fisioterapista positivo: "I miei pazienti facciano attenzione"

  • Omicidio Willy, lo sfogo del gestore di un locale di Colleferro: “non siamo il cancro di questa città”

  • Ceccano, i nomi dei 16 eletti in Consiglio comunale e tutti i numeri delle Elezioni 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento