Centinaia di giovani in piazza per chiedere una scuola che sia a misura di studente

I ragazzi si sono riversati davanti al palazzo dell'amministrazione provinciale per protestare contro i tagli che il governo ha effettuato su questo settore

Protesta degli studenti

No ai tagli sulla scuola. Questa la motivazione che ha indotto centinaia di studenti della provincia ciociara a riversarsi questa mattina davanti al palazzo dell'amministrazione provinciale in piazza Gramsci a Frosinone. I  ragazzi di ogni ordine e grado hanno manifestato perchè ci sono aule sovraffollate, edifici fatiscenti che non consentono di poter seguire le lezioni serenamente, linee di trasporto inadeguate. A questo da aggiungere gli elevati costi dei libri.

Gli studenti chiedono maggiori controlli alle strutture

Spese che le famiglie debbono sostenere ogni anno per mandare i figli a scuola. Le istituzioni, a detta degli studenti, non avrebbero dato alla problematica il giusto risalto. A cominciare dai controlli a tutti gli edifici scolastici per scongiurare ogni pericolo in caso di terremoti. 

I controlli antidroga non bastano

"Non bastano i controlli antidroga - ha dichiarato un ragazzo che ha voluto mantenere l'anonimato - nè  l'impiego delle unità cinofile per scovare le sostanze stupefacenti nelle strutture scolastiche. Una scuola che crolla merita un'attenzione maggiore rispetto a tale problematica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento