rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Il progetto

Progetto 'Contratti di Fiume', lotta contro il vandalismo ambientale (foto)

Il Coordinamento Schioppo Bene Comune fa visita a diverse scuole con un grande obiettivo: sensibilizzare i più giovani. Nel Fiume Cosa purtroppo si continuano a trovare rifiuti di ogni tipo

È iniziato il 9 febbraio il progetto di educazione ambientale 'Contratti di Fiume'. Il progetto, a cura del Coordinamento Schioppo Bene Comune, prevede una serie di incontri che hanno coinvolto e coinvolgeranno i ragazzi di diversi istituti del Capoluogo in un percorso didattico alla scoperta del Fiume Cosa e in particolar modo dell'area dello Schioppo, attraverso lezioni in aula ed attività sul campo. Il Progetto, realizzato con il contributo della Regione Lazio - ufficio di Scopo Piccoli Comuni e Contratti di Fiume, ha già visto protagoniste diverse scuole di Frosinone, come la scuola media Pietrobono e l’Istituto Tecnico Paritario Kennedy.

Si sono trattati argomenti quali come riqualificazione, il fiume che deve essere visto come serbatoio di biodiversità, i contratti di fiume come opportunità ad attivare strategie di intervento per affrontare assieme i problemi che affliggono i corsi d’acqua.

Un progetto davvero importante, specialmente in questo periodo difficile, dove i ragazzi invece di rispettare l’ambiente e divertirsi insieme alla natura, si divertono con cose stupide, banali e anche pericolose, come ad esempio il darsi appuntamento per prendersi a schiaffi e pugni, problematica che abbiamo ampiamente trattato qualche giorno fa e negli ultimi mesi.

Il Progetto, organizzato grazie anche alla disponibilità dei proprietari dell'area dello Schioppo, ha proprio come obiettivo principale quello di sensibilizzare i più piccoli verso il rispetto della natura, dell’ambiente in cui vivono e del prossimo.

Rispetto che purtroppo sembra mancare a molti. Proprio nell’area dello Schioppo, qualche giorno fa, sono stati trovati estintori e segni indiscutibili di distruzione e di violenza ambientale. Martedì notte, inoltre, sono stati eseguiti atti vandalici anche presso la stazione dell’ascensore inclinato. Sono stati rotti vetri e porte, e gettate sedie, mobili e computer nel Fiume Cosa.

“I segni di violenza e teppismo sono il contraccolpo del nostro percorso con i ragazzi – afferma il Coordinamento Schioppo Bene Comune - cerchiamo in tutti modi di sensibilizzare al bene comune, al rispetto dell'ambiente e quello che abbiamo trovato è stata una situazione di devastazione ed ignoranza.

Ci auguriamo di arrivare con il nostro lavoro a sensibilizzare più ragazzi possibili. Serve un'inversione di rotta, per il bene delle generazioni più giovani, per il bene del nostro territorio”.

Nei prossimi giorni il Coordinamento Schioppo Bene Comune incontrerà anche gli alunni della Ricciotti.

Progetto Contratti di fiume

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto 'Contratti di Fiume', lotta contro il vandalismo ambientale (foto)

FrosinoneToday è in caricamento