menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola, è ancora caos sulla riapertura in presenza: l’Istituto 'Angeloni' scrive al Prefetto

La dirigente della scuola superiore di Frosinone fa riferimento in particolar modo al regime del “doppio turno”

La comunità scolastica dell’I.I.S. Luigi Angeloni di Frosinone - dirigente scolastico, docenti, studenti, componenti del Consiglio d’Istituto e personale ATA - desidera sottoporre all’attenzione del Prefetto le notevoli criticità rispetto alla riapertura delle scuole per lo svolgimento in presenza delle lezioni.

In modo particolare si fa riferimento al regime del “doppio turno”, attraverso cui si intendono evitare assembramenti sui mezzi di trasporto, dilazionando così la presenza degli studenti in un arco orario più ampio, dalle 8 del mattino alle 15 (almeno) del pomeriggio.

Organizzazione oraria disagevole per gli studenti

Dopo aver attentamente monitorato la situazione e le esigenze degli studenti e delle loro famiglie, è evidente che una tale organizzazione oraria risulta assolutamente disagevole, e di fatto improponibile, per una significativa percentuale dell’utenza dell’Istituto: molti degli alunni, dai 14 ai 19 anni, provengono da comuni della Provincia distanti dalla sede scolastica e pessimamente collegati dai mezzi di trasporto pubblico, pertanto un’uscita posticipata al pomeriggio inoltrato comporterebbe problemi significativi nel raggiungere, al ritorno, le rispettive abitazioni, sia in termini di tempo di viaggio che di possibilità, da parte degli studenti stessi, di applicarsi nello studio pomeridiano.

È inoltre plausibile  - scrive la dirigente scolastica Alessandra Nardoni - ritenere che tali problemi riguardino anche gli studenti di altri istituti superiori della provincia, e che quindi un intervento tempestivo sia senza dubbio necessario ed urgente. Si fa istanza a S.E., pertanto, affinché intervenga in proposito facendosi promotore di soluzioni alternative a tutela del corpo studentesco e delle famiglie del territorio.

L’intera comunità scolastica dell’Istituto, da parte sua, si dichiara assolutamente disponibile ad ogni forma di collaborazione che intenda individuare soluzioni alternative affinché la scuola riparta prima possibile ed in sicurezza, senza che si creino, tuttavia, disagi ulteriori rispetto a quelli che già affronta quotidianamente in questa delicata fase pandemica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento