Soccorso Alpino Lazio, 2019: il 41% dei salvati si è perso, infortunato o sentito male in provincia di Frosinone

Il Cnsas ha pubblicato il report sugli interventi dello scorso anno a livello regionale

Un intervento del Soccorso Alpino e Speleologico Lazio - Cnsas

“La provincia dove il Soccorso Alpino e Speleologico è intervenuto maggiormente nel Lazio è quella di Frosinone, con il 41% degli interventi che hanno coinvolto le due stazioni ciociare di Cassino e Collepardo”, si legge nel report 2019 del gruppo regionale del Corpo Nazionale Cnsas. Tra i 217 interventi totali (175 risolti con elisoccorso e 42 con squadre di terra), infatti, 89 si sono resi necessari principalmente sulle nostre medie e alte montagne, ma anche all’interno delle grotte.

Questi i numeri delle altre province: Roma 26% (57), Rieti 23% (50), Latina 7% (15) e, infine, Viterbo 3% (6). Il servizio regionale, attivato da sei stazioni alpine e una speleologica centrale, può contare su 197 operatori, di cui 11 tecnici di elisoccorso operanti sulle eliambulanze del 118.  

Principali cause d’intervento

Il 37% degli interventi sono stati causati dalla perdita di orientamento in alta o media montagna, il 12% per via di una caduta, il 10% per un malore.

Tipo di attività dei salvati

Le persone soccorse erano principalmente impegnate in un'escursione (61%), in attività alpinistiche (10%), in un'arrampicata su roccia (6%) o in mountain bike (5%).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sesso, età e nazionalità

L'80% delle persone soccorse è di genere maschile, il 22% del totale ha tra i 40 e i 50 anni, nel 15% tra i 50 e i 60 anni e sempre nel 15% dei casi tra i 30 e i 40 anni. Il 5% delle persone soccorse aveva più di 80 anni. La nazionalità nella maggioranza dei casi è italiana (95%) in casi più rari francese, americana o russa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento