Attualità

Tari posticipata a settembre: ecco tutte le scadenze

L’amministrazione Ottaviani è riuscita a evitare aumenti a carico delle restanti utenze, implementando le attività di verifica, regolarizzando quindi al ruolo diverse utenze e, soprattutto, dando ulteriore spinta alla raccolta differenziata

La giunta Ottaviani, su proposta dell’assessore al bilancio e alle finanze, Riccardo Mastrangeli, ha approvato la delibera relativa alle scadenze delle rate TARI riferite all’anno 2021.

L’amministrazione, in considerazione del periodo di criticità generato dall’emergenza sanitaria, ha infatti ritenuto opportuno posticipare al 30 settembre 2021 la prima rata di scadenza della tassa sui rifiuti rimodulando, così, anche le successive scadenze nelle seguenti date: II rata entro il 31 ottobre 2021; III rata entro il 30 novembre 2021; IV rata entro il 31 dicembre 2021. È comunque consentito il pagamento in un'unica soluzione entro il 30 settembre 2021.

“Il mancato coordinamento tra le disposizioni normative riguardanti la TARI e il decreto legislativo che ha recepito la disciplina in tema di rifiuti ha avuto ripercussioni anche sugli aspetti tariffari – ha dichiarato, nell’ultimo consiglio comunale, l’assessore Mastrangeli - L’amministrazione Ottaviani è comunque riuscita a evitare aumenti a carico delle restanti utenze, implementando le attività di verifica, regolarizzando quindi al ruolo diverse utenze e, soprattutto, dando ulteriore spinta alla raccolta differenziata, che ha raggiunto percentuali del 74% grazie all'impegno e al contributo della cittadinanza frusinate.

In questo modo, è stato possibile contenere l’aumento tariffario dovuto all’uscita dal ruolo delle utenze relative alle attività di produzione industriale, con il risultato di giungere a una riduzione media del 2,51% delle tariffe relative alle utenze domestiche, oltre che a una riduzione del 75,75% della quota variabile delle utenze non domestiche maggiormente colpite dalle restrizioni dovute dal COVID. Per questo, va conteggiata quindi una riduzione complessiva del 30% della tariffa totale, delle tariffe relative alle medesime categorie”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tari posticipata a settembre: ecco tutte le scadenze

FrosinoneToday è in caricamento