A palazzo Jacobucci il tavolo sull'ambiente. Ecco come si svolgerà la domenica ecologica provinciale

Inoltre, dai comuni sono arrivati suggerimenti e proposte per il piano regionale sulla qualità dell'aria

Si è svolto nelle ore scorse, nella sala Giunta di palazzo Jacobucci, un nuovo tavolo sull’ambiente convocato dall’Amministrazione provinciale a seguito del primo incontro del 17 gennaio scorso. Presenti, con amministratori e rappresentanti dei comuni coinvolti, il consigliere provinciale delegato all’Ambiente, Vincenzo Savo; il presidente dell’Apef, Fabio De Angelis e la dirigente del Settore Ambiente, Eugenia Tersigni. Così come stabilito nella prima riunione, sono state vagliate alcune proposte, da sottoporre alla Regione Lazio, con le quali contribuire fattivamente all’aggiornamento del ‘Piano regionale di risanamento della qualità dell’aria’.

Il report di Legambiente

Censimento degli impianti termici civili, implementazione del lavaggio delle strade, forestazione urbana con progetti di piste ciclabili, utilizzo dei sistemi APA (Abbattimento Polveri Atmosferiche) sul modello de L’Aquila, incentivi antiparticolato e per la sostituzione di impianti a biomassa con impianti a pompa di calore e un tavolo tra Comuni e Regione Lazio per verificare la sostenibilità delle proposte. Sono questi gli spunti emersi dalla riunione di oggi, incentrata sui contributi che le singole Amministrazioni comunali, coordinate dalla Provincia, possono fornire alla Regione Lazio affinché vengano analizzati e inseriti nell’aggiornamento del Piano regionale.

La sostituzione delle vecchie caldaie

Intanto, sono state definite anche le modalità di svolgimento della domenica ecologica provinciale, fissata per il prossimo 9 febbraio, con l’individuazione delle piazze in cui saranno installati gazebo informativi a cura di Apef. Lo stesso presidente di Apef, Fabio De Angelis, ha ricordato, tra l’altro, le nuove misure di sostegno promosse dalla Provincia attraverso l’adesione al ‘Patto dei sindaci’: un milione di euro per la sostituzione delle vecchie caldaie con impianti di nuova generazione (mezzo milione a disposizione dei privati e l’altra metà per l’ammodernamento di quelli scolastici di competenza provinciale).

Voglio ringraziare amministratori e referenti dei Comuni – il commento del consigliere provinciale delegato all’Ambiente, Vincenzo Savo - per aver partecipato a questo secondo tavolo. Accanto a proposte tradizionali, come l’adozione del P.I.O. e la necessità di un censimento degli impianti termici civili nei singoli comuni, sono emersi anche spunti innovativi che vaglieremo attentamente, come, ad esempio, l’installazione di sistemi APA sulla scorta di quelli già adottati da L’Aquila in luoghi sensibili come scuole e ospedali. Concordare misure sinergiche e condivise – ha concluso – è certamente il primo passo per un’efficace azione di contrasto al drammatico fenomeno dell’inquinamento”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paliano, violento frontale tra due auto, un ragazzo perde la vita (foto)

  • Frontale sulla Palianese, la morte del giovane Mattia lascia un vuoto incolmabile

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Alessandro Borghese e "4 Ristoranti" sbarcano a Frosinone

  • Coronavirus, l'appello di un fisioterapista positivo: "I miei pazienti facciano attenzione"

  • Ceccano, i nomi dei 16 eletti in Consiglio comunale e tutti i numeri delle Elezioni 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento