Giovani e anziani di nuovo al centro delle politiche sociali, arriva la proposta della Uil

Emilio Lucidi, responsabile della Stu Uil Pensionati di Frosinone, lancia il patto intergenerazionale

Un patto intergenerazionale tra giovani e anziani affinché possano tornare al centro delle politiche sociali. È quanto proposto dal responsabile della Stu Uil Pensionati di Frosinone Emilio Lucidi. Due fasce penalizzate da troppo tempo: la prima, quella dei giovani, sempre più in difficoltà a causa della crescente disoccupazione come anche gli ultimi dati dimostrano, la seconda tartassata dalle tasse e dall’aumento del costo della vita a fronte di pensioni sempre più insufficienti e misere: “Lo sviluppo e la coesione di un territorio – sottolinea Lucidi – non possono non mettere al centro l'impegno e il ruolo dei giovani e degli anziani nella società.

Due generazioni penalizzate

Le disuguaglianze aumentano sempre di più e chi paga le conseguenze sono i pensionati che vedono il proprio potere d'acquisto sempre più svilito, che non riescono più nemmeno a curarsi e che trovano la speranza di una vita dignitosa all'estero e i giovani che si ritrovano con un debito pubblico colossale sulle spalle, contratti flessibili, lavori pagati male e saltuari e l'idea che si debba crescere fuori dai confini nazionali. Queste ed altre ragioni – sostiene il rappresentante dalla Uil Pensionati – ci spingono a dover meglio comprendere cosa succede e provare insieme a fare sistema per non essere prigionieri di un Welfare dove abbondano le più strane scorciatoie “riparatorie e assistenziali”. Come pensionati siamo preoccupati per il futuro dei giovani soprattutto perché la crescita si è fermata e si sente il peso delle differenze fra i ceti sociali. La domanda è: dobbiamo abbandonarci alla rassegnazione e lasciare le cure? E i giovani devono dire addio agli studi e alla la ricerca del lavoro?”.

Lottare insieme

Lucidi lancia la proposta del patto intergenerazionale: “Le due fasce della società insieme devono lottare e abbattere gli steccati e soprattutto allontanare per sempre chi vuole opporre gli interessi dei giovani a quelli degli anziani e viceversa. Queste politiche hanno messo in serio pericolo i diritti di tutti. Occorre il confronto e per questo il nostro sindacato sta preparando una serie di incontri con le scuole e l'università, momenti di condivisione e assemblee sui territori tra giovani e pensionati per avviare una strategia comune capace di farci uscire dalle difficoltà che le politiche sociali degli ultimi decenni hanno creato alle due fasce della popolazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento