rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Il presidentissimo / Ceprano

Adriano Roma confermato presidente delle Terre di Argil

A Ceprano rinnovati presidenza (all’unanimità) e consiglio d’amministrazione del Gruppo di azione locale (Gal) ciociaro, che comprende tra gli altri 11 comuni delle valli del Sacco e del Liri. Il presidentissimo: “Valorizziamo le eccellenze territoriali”

A Ceprano sono stati rinnovati la presidenza e il consiglio di amministrazione del Gal Terre di Argil. Come presidente del Gruppo di azione locale ciociaro è stato confermato all’unanimità l’arnarese Adriano Roma.

Il cda è ora formato altresì dal suo vice Ernesto Migliori e dai membri Massimo Fiori, Steven Tuffi e Domenico Rinna. Migliori rappresenta il collegio degli agrotecnici, Fiori è il sindaco di Arnara e gli altri due sono stati riconfermati tra i privati.

Le Terre di Argil comprendono 31 soci, di cui 12 pubblici e 19 privati. I comuni sono 11: Arce, Arnara, Castro dei Volsci, Ceprano, Colfelice, Fontana Liri, Pastena, Pofi, Rocca d’Arce, Santopadre e Torrice. Tra i privati, invece, associazioni di categoria e istituti di credito.

Si parla di un Gal che rappresenta quasi 40 mila abitanti e ricade nelle aree Natura 2000: Grotte di Pastena, Monte Calvo e Monte Calvilli, Gole del Melfa, Monti Ausoni e Aurunci, e Monti Lepini. Adriano Roma, nell’occasione, ha tenuto a ringraziare i consiglieri del Gal Donato Marsella e Tommaso Ciccone, quest’ultimo già sindaco di Pofi. Lo ha fatto perché “hanno accompagnato il Gal in questo difficile momento economico”.

Un plauso, poi, è stato rivolto all’intera struttura tecnica “per l’energica laboriosità”. Infine la sottolineatura rispetto al contributo del Gal “allo sviluppo economico e alla valorizzazione e promozione delle eccellenze territoriali, non solo relative al tessuto agricolo, ma anche ai servizi di sviluppo locale ed al turismo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adriano Roma confermato presidente delle Terre di Argil

FrosinoneToday è in caricamento